Tepidarium

20 giugno 2001

Il Tepidarium del Giardino della Società Italiana di Orticultura viene riaperto il 20 giugno 2001, grazie all’intervento del Comune di Firenze, in occasione della serata della Fondazione Child Priority.

Tepidarium – Giardino dell’Orticoltura
Ubicato all’interno del giardino dell’Orticoltura, si affaccia nella sua maestosità lo splendido Tepidarium del Roster, elegante costruzione che non ha eguali in Italia e forse nemmeno in Europa.
Il 18 maggio del 1880, con il patrocinio del Re Umberto e di Sua Maestà la regina Margherita, alla presenza del Sindaco e del Ministro dell’Agricoltura, il Tepidarium venne inaugurato a seguito del progetto elaborato dall’ingegnere e architetto Giacomo Roster.
L’edificio in ferro e vetro ha pianta rettangolare, misura 38.50 metri di lunghezza per 17 metri di larghezza e quasi 13 di altezza (al culmine della volta).
Nel 1876 prese vita la “Federazione Orticola Italiana” al fine di promuovere periodiche esposizioni a carattere nazionale. Venne di fatto stabilito che la prima esposizione di orticoltura si dovesse tenere a Milano nel 1878 e la seconda a Firenze nel 1880. Accadde però che la manifestazione di Milano venisse annullata per la concomitanza di un’analoga esposizione mondiale che si teneva a Parigi e che quella di Firenze finisse per diventare così la sede della prima mostra nazionale di Orticoltura.