PItti Immagine presenta:

Guide de L'espresso 2010

Protagonisti i migliori vini e ristoranti d'Italia per il 2010

Stazione Leopolda, Firenze

 
Per il settimo anno consecutivo Pitti Immagine ha presentato l’iniziativa dell’Espresso tesa a valorizzare uno dei settori più conosciuti e importanti del nostro paese, i vini, che come la moda rappresentano un grande veicolo di promozione dell’eccellenza italiana nel mondo. 
Assieme ai vini made in Italy, come ormai da tre edizioni, è stata presentata in anteprima anche la guida “I Ristoranti d’Italia 2010”, la veterana fra le guide che raccontano la ristorazione italiana, che ha presentato le sue nuove recensioni di ristoranti, trattorie, osterie ed enotavole al pubblico di gourmet e appassionati.
Contenitore dell’evento, la Stazione Leopolda, trasformata per l’occasione da uno speciale layout d’allestimento ideato dall’architetto Alessandro Moradei.
Tanti gli appuntamenti che hanno caratterizzeranno la giornata:
- in apertura, alle ore 11.00, la presentazione della guida “I Vini d’Italia 2010” e la premiazione dei vini dell’Eccellenza: 20.000 i vini degustati, circa 10.000 i vini valutati, 2520 produttori segnalati e 214 vini d’Eccellenza. 
Sono intervenuti il presidente di Pitti Immagine Gaetano Marzotto, assieme a Enzo Vizzari, Direttore delle Guide de l’Espresso e il curatore Ernesto Gentili;
- a seguire, è stata presentata la guida “I Ristoranti d’Italia 2010”, dal 2009 disponibile anche in versione mobile su iPhone: una ricerca attraverso 2.900 locali della penisola, di cui 2.500 recensiti, 400 dei quali segnalati per la prima volta
- ancora, a seguire la premiazione dei locali che hanno ottenuto segnalazioni particolari; a conclusione della cerimonia gli ospiti sono stati invitati alla degustazione dei vini dell’eccellenza.
- nel pomeriggio, si è svolta la sesta edizione dell’asta di vini pregiati e da collezione organizzata dalla Casa d’Aste PANDOLFINI. Ormai diventato appuntamento di grande successo, sia di pubblico che di vendite, per l’edizione 2009, sono stati battuti circa 180 lotti, tra i quali, un nutrito gruppo di SuperTuscans e vini piemontesi come il Barbaresco Asili Riserva 2004 della Cantina di Bruno Giacosa. Il top lot della vendita è spettato ai francesi, con diversi lotti di Borgogna della Domaine de La Romanè Conti e della Domaine Ramonet, assieme alle storiche etichette di Bordeaux.
L’evento è stato realizzato in collaborazione con la Camera di Commercio di Firenze e il Centro di Firenze per la Moda Italiana e anche con Acqua Sparea, Caraiba, Chiquita, Conad, De Cecco, Negroni, Riso Gallo, e un ringraziamento per il supporto va a CONVIVIUM–catering Firenze.