Pitti Filati 81: che cosa pensano gli espositori?

Federico Gualtieri, Presidente di Filpucci:
Pitti Filati è nel DNA della nostra azienda, partecipiamo fin dalle prime edizioni e resta un appuntamento fondamentale del nostro calendario. Abbiamo incontrato tutti i nostri clienti più importanti e siamo molto soddisfatti.

Alessandro Bastagli, amministratore delegato di Lineapiù:
Un'edizione davvero busy! Solo nel primo giorno abbiamo registrato un incremento del 9% rispetto all'edizione invernale dello scorso anno. Pitti Filati è una garanzia: una fiera dove si lavora, non una semplice vetrina, dove il target è sempre di alto livello.
 
Renato Cotto, direttore Business Unit Filati Divisione Tessile di Loro Piana:
Un'edizione positiva con un'affluenza importante, che ha visto un incremento del 20% rispetto allo scorso anno. Pitti Filati è l'unica fiera di riferimento per questo settore, oltre che quella di respiro più internazionale. Ottima l'organizzazione, come sempre.

Enzo Scalabrino, amministratore delegato di Filatura di Crosa:
La nostra azienda si occupa di aguglieria e quando abbiamo deciso di entrare nel mondo della maglieria abbiamo scelto Pitti Filati, sicuramente l'occasione migliore per farci conoscere. L'edizione è andata molto bene, siamo davvero soddisfatti. Ci rivediamo a gennaio per la presentazione della collezione estiva!
 
Chiara Bianchi Maiocchi, Presidente di Lanecardate:
In questa edizione della fiera ho visto un target di clienti ancora più preciso, brand di alto livello e con le idee chiare. Abbiamo registrato un grande movimento presso il nostro stand: i numeri sono in linea con quelli dello scorso anno, ma sicuramente sono di qualità, più focalizzati. Complimenti a Angelo Figus per lo Spazio Ricerca, di grandissima ispirazione. Apprezzo da sempre il suo lavoro di ricerca colta ma chiara, ben definita, come quello di quest'anno, The Human Edition. Davvero brillante!
 
Stefano Borsini, titolare di Igea:
Questa edizione è andata molto bene, nelle prime due giornate abbiamo avuto i clienti in fila allo stand. Abbiamo incontrato molti buyer americani, i russi sono tornati e anche le più importanti aziende italiane erano presenti. Complimenti per lo Spazio Ricerca, sempre originale e mai ripetitivo!
 
Francesco Magri, Country Manager & Director di The Woolmark Company:
Naturale, sostenibile e performance le parole chiave di questa edizione. La tendenza che è emersa maggiormente infatti è una sempre più consapevole attenzione ai tessuti naturali e sostenibili. Un trend che ha preso più campo tra i professionisti da quando abbiamo scoperto che i tessuti naturali hanno performance addirittura migliori di quelli sintetici, soprattutto in campo sportivo. Abbiamo registrato un aumento sostanziale di presenze rispetto agli ultimi anni, siamo veramente soddisfatti!
 
Monica Lasagni, marketing director di Stoll:
Nonostante i cambiamenti nelle collocazioni delle diverse aree, c'è stato un grande interesse nei nostri confronti, sono soddisfatta! E’ stata un’edizione più che positiva.  

James Tincknell di Mohair South Africa:
Pitti Filati è sicuramente la manifestazione più importante per il mondo della maglieria. Sono contento di avere partecipato, l'edizione è andata bene e ci rivedremo sicuramente a gennaio.
 
Giancarlo Peruzzi, national account di Miele Professional:
Trattiamo la follatura del filato quindi l'edizione invernale per noi è la più importante. La fiera è andata bene, abbiamo registrato una buona affluenza soprattutto per quanto riguarda il mercato italiano, quello con cui lavoriamo maggiormente. Nella sezione Fashion at Work siamo riusciti a trovare la giusta sintonia, sono molto soddisfatto!
 

Tommaso Bilancioni, titolare Maglificio Gente di Mare:
E' la prima volta che partecipiamo a Pitti Filati. Volevamo far conoscere il nostro brevetto di maglie doppio colore e reversibili, 100% Made in Italy, e la fiera ci ha dato una grande visibilità verso aziende del settore molto importanti. Direi che il nostro obiettivo è stato ampiamente centrato!