INTERVISTE ESPOSITORI PITTI FILATI 84

Davide Mercante, CEO Biella Yarn by Südwolle:
Sono molto soddisfatto di questa edizione. Abbiamo registrato un’ottima affluenza allo stand e in giro ho notato un buon movimento. Pitti Filati rappresenta l’occasione ideale per incontrare clienti dall’estero, avevamo molti appuntamenti già fissati e sono contento del feedback riscontrato.

Federico Gualtieri, presidente Filpucci:
Un’edizione che è andata molto bene! Pitti Filati punta sempre di più sulla qualità dei visitatori piuttosto che sulla quantità. Abbiamo registrato un’ottima affluenza presso il nostro stand, soprattutto da parte dei top designer del lusso provenienti da Francia, Italia e Usa. 

Maurizio Brocchetto, Direttore Creativo Intex:
Siamo stati coinvolti da Pitti Immagine nel progetto CustomEasy, la knitwear capsule frutto di un lavoro di filiera. 60 maglie sono state create dai maglifici di Knitclub con i filati di punta delle filature e poi trattati dalla nostra azienda. I trattamenti sono tutti industrializzabili, quindi davvero stimolanti per le aziende! Il progetto ha riscontrato un grande interesse e siamo soddisfatti. Del resto, Pitti Filati è la prima fiera della stagione estiva, è qui che nascono e si sviluppano le tendenze, qui dove si comprende la direzione del mercato.

Romina Barelli, Marketing & Comunication Manager Carvico e Jersey Lomellina:
Siamo stati invitati a curare l’installazione di Techno-Luxury, che vedeva l’accostamento tra materiali nobili e tecnici. La nostra è un’azienda specializzata in tessuti con filati sintetici ed è stato un piacere mettersi alla prova in questa avventura, insieme ad Angelo Figus e Nicola Miller. Lo Spazio Ricerca quest’anno si è focalizzato sul mondo dello sport e da leader del settore non potevamo mancare! Abbiamo stretto diversi contatti anche al nostro stand, all’interno della sezione Fashion at Work.

Renato Cotto, direttore Business Unit Filati Divisione Tessile di Loro Piana:
La fiera conferma il trend di crescita. Viziati da un 2018 che ha visto in Loro Piana il massimo della divisione tessile, ci aspettavamo un buon risultato in questa edizione, che è stato superato con un +15% di visitatori rispetto allo scorso anno. I nostri mercati di riferimento sono quelli provenienti dal settore del lusso: Italia, Francia, Gran Bretagna e Germania. Organizzazione ottima come sempre.

Thea Bonadei, Filartex:
Pitti Filati rappresenta l’unica fiera di riferimento per il settore della maglieria in Italia e rimane un appuntamento fondamentale nel nostro calendario. Era la prima volta che partecipavamo in questa location al piano inferiore del Padiglione Centrale e la vicinanza con il Knitclub mi è piaciuta molto. Avevamo molti appuntamenti già fissati con clienti sia italiani che internazionali e abbiamo registrato un ottimo riscontro.

Danielle Chiel, fondatrice Koco:
E’ la nostra prima volta a Pitti Filati e sono davvero molto soddisfatta! L’atmosfera è iper creativa e le persone che ho incontrato sono molto professionali e preparate, professionisti di grande esperienza nel settore della maglieria. Abbiamo riscontrato interesse sia da parte del mercato italiano che internazionale. Organizzazione ottima.

Alessandro Bastagli, presidente Lineapiù Italia:
Un Pitti Filati positivo, assolutamente in linea con le altre edizioni. Abbiamo registrato un buon movimento, soprattutto durante il secondo giorno della manifestazione, e i clienti importanti ci sono stati tutti. Ottima organizzazione, come sempre.

Paola Rossi, Marketing Manager/Fashion Coordinator presso Zegna Baruffa Lane Borgosesia:
Un’edizione molto positiva! Sono davvero contenta che la nostra azienda sia stata coinvolta nel fashion show degli studenti del Master di Accademia Costume & Moda e Modateca Deanna. Trasmettere agli studenti di tante culture e nazionalità diverse il nostro amore per il prodotto è stato importante. Pitti Filati è sempre di più il punto di riferimento per la cultura della maglia, una manifestazione unica al mondo, non imitabile.

Raffaella Pinori, Pinori Filati:
Pur non essendo per noi la stagione estiva quella di punta, è andata molto bene. Ritengo che sia importante partecipare alla fiera per poter proporre idee innovative e progetti, e capire se dal punto di vista del nostro cliente le collezioni risultano interessanti. Con Pitti Filati abbiamo la possibilità di sostenere un test molto importante! Sono soddisfatta dalla crescente attenzione alla sostenibilità, un aspetto sempre più fondamentale che le nostre collezioni di filati organici, riciclati e eco-sostenibili riflettono in pieno, mostrandoci perfettamente in linea con le richieste del mercato.