VERBA OLENT. Viaggio nella letteratura del profumo

Stazione Leopolda

Fragranze e odori attraversano nei secoli la letteratura occidentale: una traccia segreta ad alta intensità emotiva, un fil rouge olfattivo per esprimere eros, nostalgia, giudizio sociale, misticismo. Dalla Bibbia a Baudelaire, da Shakespeare a Pascoli, il più negletto e misterioso dei sensi tratteggia personaggi, trasmette emozioni, evoca  memorie: serve a dire l'impalpabile, l'invisibile, l'indicibile.

Pitti Fragranze presenta VERBA OLENT. Viaggio nella letteratura del profumo: un percorso appassionante attraverso le mille sfumature del profumo letterario, o della letteratura profumata. Un progetto nato da un’idea di Silvia Bruno Ventre, marketing consultant di Fragranze, e curato da Giovanna Zucconi, giornalista e conduttrice radiotelevisiva e anima di Serra&Fonseca, marchio che esplora le connessioni fra profumo e letteratura, arte, design. 

VERBA OLENT andrà in scena con un’installazione-evento firmata dall’eccentrico e talentuoso lifestyler Sergio Colantuoni: un’atmosfera leggera e rarefatta in cui, come molecole nell’aria, palloni gonfiabili invaderanno lo spazio, inebriando la vista e l’olfatto; e poi libri aperti a scendere dall’alto, con parole e frasi che, come le fragranze, diventano veicolo di sensazioni e ricordi.