Something incredible is going on!

A talk with Fabrice Leclerc

In tutti i settori si parla di sostenibilità, un argomento caldo e forse un po' troppo abusato, usato talvolta come leva di marketing più che di cambiamento reale. Nel settore "beauty", cosmetica e profumeria la sostenibilità è un tema ancora "giovane": per questo Pitti Fragranze n.15 sceglie di dedicargli ampia attenzione attraverso una serie di iniziative speciali e talk. Una riflessione che parte dall'osservazione più generale del fenomeno, raccontando chi, in altri settori ha "investito" sulla sostenibilità, cambiando processi interni, incidendo sulla cultura aziendale, facendo scelte che riflettono non solo un obiettivo di qualità ma di visione del futuro. Oggi più che mai parlare di sostenibilità significa soprattutto innovare con lo sguardo rivolto al futuro, con obiettivi a lungo termine.

 
Sarà lo specialista e pioniere dell’innovazione Fabrice Leclerc - imprenditore e docente universitario alla Bocconi di Milano, che vanta collaborazioni con l’ethical fashion team delle Nazioni Unite e con società come Google, Nespresso, L’Oréal e Alessi - a fare il punto sulle nuove frontiere della sostenibilità, anche nella cultura olfattiva. Leclerc ci condurrà con naturalezza e semplicità in questo territorio, partendo da case history di successo in settori vari e provocando e moderando un talk con ospiti di eccezione nel settore beauty e fragranze in particolare. Al centro del suo intervento anche il tema della European Revolution, ovvero lo  spostamento verso un modello di pensiero e produzione basato sulla cultura europea, verso un contemporaneo Rinascimento che apre la strada a nuovi modelli e pratiche della post-sustainability.






FABRICE LECLERC è un innovatore e imprenditore, fermamente convinto che migliorare la vita sia lo scopo di qualsiasi design contemporaneo. Negli ultimi vent’anni, Leclerc ha promosso l'innovazione come forza trainante di una positiva evoluzione sociale e ambientale. Un’esperienza professionale in forte ascesa che l’ha portato a gestire food brand internazionali in 12 paesi, diventando CEO a 36 anni. Con Alberto Alessi, padre del design italiano, ha dato vita alla Big Love Cup, oggi un pezzo design di culto, portando per la prima volta Haagen-Dazs nel regno del design. Fabrice ha ricevuto il premio Nielsen " best brand performance & creative strategy " in Italia. Ha fondato il L'Oréal Prestige innovation Lab, con il presidente Patricia Turck Paquelier, per migliorare la brand experience di marchi come Kiehl's, Armani & Diesel. Ancora, ha collaborato con Apple per progetti legati al mondo della tecnologia e della sostenibilità. È inoltre il fondatore della Eternal Valley, un santuario di biodiversità, sostenuto da Patagonia / Yvon Chouinard come uno dei principali progetti per la ricerca del benessere naturale e della longevità. Ha dato vita a collaborazioni con Google, Nespresso e con lo United Nations’s ethical Fashion Team per supportare designer emergenti al fine di dare vita a collaborazioni sostenibili con artigiani locali. È co-fondatore e mentore con Julia Schuler dell’innovation hub PLAY di SKY TV. Fabrice è un Angel dello svizzero Federal Institute of Technology, supporta start-up nel campo dell'economia digitale e della condivisione sia in Svizzera sia nella Silicon Valley; è inoltre partner del progetto Yves Behar / Fuse. È infine professore presso il Master of Fashion Experience & Design all’università Bocconi di Milano, HEC & guest speaker al RIO Earth Summit, Caux e TED delle Nazioni Unite.