Minimalismo

Dzing!
Olivia Giacobetti
(1999)
Marie Dumont and Pamela Roberts, L’Artisan Parfumeur
 
Equivalent VIII
Carl Andre
(1966)
firebricks
Tate Gallery, London

 

Olivia Giacobetti, uno dei più importanti artisti profumieri di fine  XX secolo e  inizio XXI, ha creato "Dzing!" nel 1999, realizzando un perfetto esempio di Minimalismo olfattivo.
Molte persone pensano al Minimalismo come a un rifiuto di qualsiasi decorazione in favore della semplicità.  Ma non è così.  Il Minimalismo tende piuttosto a mostrare i materiali - il legno, la pietra, i suoni - nella loro essenza. Questo significa un’interferenza minima con i materiali durante la lavorazione. La mancanza di ornamento è un semplice effetto collaterale.

Ogni disciplina artistica- la scultura, la musica, il profumo – ha differenti potenzialità e limiti.  Di fronte alla scultura in pietra di Carl Andre "Equivalent VIII" (1966) lo spettatore sperimenta la materia con il tatto e con la vista. "Dzing!" di Giacobetti è un lavoro complesso, è un profumo ricco e profondo del tutto privo di sovrastrutture. Nell’essenzialità del concetto, Giacobetti ci propone un’idea di profumo invisibile e tuttavia materico come una pietra.

Distribuito da:  OLFATTORIO S.R.L.