Super n.8: i dati di chiusura

Super fa centro! La nuova location e il nuovo format raccolgono feedback entusiastici tra buyer e aziende. Oltre 5.100 compratori al salone, da quasi 50 paesi esteri: “col nuovo Super c’è aria nuova a Milano”.

Il salone accessori e prêt-à-porter donna di Pitti Immagine ha concluso la sua ottava edizione nella nuova sede del THE MALL in Porta Nuova, raccogliendo risultati e giudizi unanimi molto positivi, che registrano il nuovo corso avviato dalla manifestazione.
I dati finali dicono che nei tre giorni di Super – che ha visto protagoniste le nuove collezioni di 142 brand (50% italiani, 50% esteri) – sono arrivati oltre 5.100 compratori, di cui il 20% estero da quasi 50 paesi del mondo.       
 
“Col nuovo Super abbiamo puntato in alto – dice Agostino Poletto, vice-direttore generale di Pitti Immagine – abbiamo alzato l’asticella della qualità e della selezione delle collezioni. Un lavoro di brand mix più centrato sulle esigenze dei compratori, che è stato molto apprezzato e che ha fatto crescere di conseguenza anche la qualità dei buyer partecipanti. Gli oltre 5.100 compratori arrivati a Super sono stati di un livello più alto: ancora più negozi di ricerca, sia dall’Italia sia dall’estero, assieme ai department store di riferimento a livello internazionale. Compratori che hanno trovato a Super una dimensione ideale per fare ricerca e al tempo stesso per fare ordini, rendendo così proficua la partecipazione al salone. E poi la nuova location è piaciuta tantissimo, per la sua centralità, per le caratteristiche dello spazio ma anche per l’allestimento con cui abbiamo presentato le collezioni: un percorso fresco, un’atmosfera green, con modalità spaziali precise e molto funzionali”.     
 

I numeri dei compratori internazionali vedono in testa alle presenze il Giappone, seguito da Spagna, Francia, Russia, Grecia, Svizzera, Cina, Germania, Regno Unito, Stati Uniti, Corea del Sud, Belgio e Hong Kong.