MORE DASH: EYE ON THE EAST

torna il progetto di scouting sulla new wave creativa dall’Est Europa

 

 

BIAYNI by Vahan Khachatryan

Nato e cresciuto a Yerevan, Armenia, Vahan Khachatryan trae larga ispirazione dal suo background famigliare e dal nonno pittore. Dopo gli studi al Polimoda di Firenze, accetta con entusiasmo di lavorare da Dolce & Gabbana. Viaggiando a lungo nei paesi del Middle East, ne viene fortemente ispirato mixando dettagli stravaganti alla raffinatezza del barocco italiano e del rococò francese. Di ritorno in Armenia, Vahan fonda a Yerevan il suo atelier couture.

CHAKSHYN

Chakshyn è un womenswear brand dallo stile concettuale creato dal duo di designer Dima Chayun e Anton Yakshyn. Noto per le sue t-shirts con citazioni e slogan e per i suoi trench inconfondibili. Gli stilisti esplorano il concetto di interazione tra outfit maschile e femminile, creando abiti sofisticati dove la silhouette classica è innovata da uno speciale tocco artistico.

ARMENIA

UCRAINA

FACTIVE FACE

Arte e moda si incontrano nelle creazioni di Lusine, anima e fondatrice del progetto FactiveFace. Con partecipazioni alla Haute Couture Week parigina e alla Art Georgia Exhibition, le collezioni del brand si distinguono per il preciso utilizzo dei disegni della designer che cercano un modo sempre innovativo per esprimere la sua visione dell’arte.

RUSSIA

GASANOVA

Elvira Gasanova, professione dentista, lancia la sua collezione in Ucraina con un grande successo di critica e di pubblico, dovuto soprattutto alle sue giacche in denim customizzate. Adesso molte top model indossano i suoi capi e le collezioni si sono ampliate, includendo capi funny come la tuta in pellicci total white o chic come il blazer clean-cut. 

UCRAINA

Un innato senso dello stile quello del designer ceco Jiri Kalfar, un passato da ballerino di danza classica. Nelle sue creazioni elementi legati alla folk-art incontrano cut innovativi e forme fluide. Il suo menswear punta su una forte identità nogender, dove il concetto di genere è superato attraverso una trasversalità stilistica innovativa. Nel suo womenswear, una femminilità senza compromessi emerge grazie a palette cromatiche vibranti.

JIRI KALFAR

REP. CECA

JANASHIA

Dopo gli studi in fashion design a Parigi, la georgiana Gvantsa Janashia lancia nel 1993 a Tiblisi, il suo omonimo brand, tra i primi stilisti a sfilare in Georgia. Nel 2002, Gvantsa fonda la label JANASHIA e la linea da sposa White Corner. Fortemente legata al mondo dell’arte, la designer dà vita a creazioni che rispecchiano un ideale hip lifestyle, tra lusso e urbanwear, dove un’estetica ispirata a una profonda libertà espressiva si infonde di ispirazioni eclettiche.

GEORGIA

LOOM WEAVING

Brand knitwear armeno, fondato nel 2014 da Inga Manykyan, designer e creative director, Loom dà vita a collezioni di abbigliamento e accessori in maglia che sono la rappresentazione di veri e propri pezzi unici. Un mix di ricami realizzati a mano, secondo la tradizione armena, e delle più moderne tecnologie produttive. Ogni capo è caratterizzato da silhouette confortevoli esaltate da estrose combinazioni cromatiche, nel nome della più elevata qualità.

ARMENIA

UCRAINA

Brand ucraino fondato a Kiev nel 2015 dalla designer Anasatasia Klimenko, Nastasia Klimt ha a cuore due valori fondamentali: la libertà di espressione e di scelta. Sovvertendo i classici stereotipi nella moda, dà vita a capi dallo stile bright & bold. Tessuti naturali, silhouette delicate liberano ogni movimento, rendendo ogni outfit sempre più vibrante.

NASTASIA KLIMT

UCRAINA

La combinazione di tecnologie innovative, materiali differenti e di una lavorazione manuale che guarda al mondo haute couture è al centro del brand ucraino Roly.Poly. Nasce una collezione-guardaroba glamour e seducente che spazia da bustier arricchiti da ricami fino a completi dallo stile mannish

ROLY.POLY

GIBSH

UCRAINA

 Scomposizione, ironia ed esagerazione. Elementi basic come T-shirts, denim e sportswear vengono stravolti e rivisitati rispetto alla loro funzione originale, provocando e stupendo lo spettatore che esce incuriosito da queste silhouettes illogiche ma assolutamente appealing.