SUPER "seen by"...

"Called ‘Kiev Fashion’s Queen Bee’ by Vogue UK, Daria Shapovalova is the creative director of Kiev Fashion Days, a biannual showcase of local fashion design talent sponsored by Mercedes-Benz". - (BoF)

Seen by Daria Shapovalova
Creative Director at Mercedes-Benz Fashion
(read more)

Seen by Daria Shapovalova

Torna su

Quello che mi piace di più a Super è che qui posso scoprire sempre nuovi talenti ed essere all’avanguardia nel settore moda. Seguo questo progetto fin dall'inizio e sono fiera di vedere come si sta sviluppando. Ogni stagione trovo qui marchi eccezionali e straordinari stilisti da seguire. 

Questo settembre ho fatto un giro dentro Super – il salone di Pitti Immagine - e desidero condividere le mie opinioni sui marchi che mi sono piaciuti.

Charlie May

Charlie May è uno straordinario esempio della nuova generazione di stilisti che si affida alla potenza di Internet. Il suo blog “Girl A La Mode” promuove la sua collezione RTW e aumenta il numero dei suoi follower (e clienti) in tutto il mondo. L'estetica di Charlie è pura e luminosa e lei sa come essere all'altezza con un taglio minimalista di sorprendente novità.

Paskal
Paskal è un brand con base a Odessa, creato dalla stilista Julie Paskal. Tra i suoi più recenti successi, Julie può vantare vendite da Colette, cult store francese di fama, e la candidatura al prestigioso premio LVMH. La sua nuova collezione si basa su quattro colori principali e sul taglio al laser, che è il suo DNA principale.

Timur Kim
Creata nel 2012 dal diplomato alla Central St. Martins, di origine russo-coreana, l’etichetta di Timur Kim è apprezzata da tutti i negozi cool e dalla stampa d'avanguardia. Nuova sensazionale figura della moda, Timur ha solo 24 anni, ma ha già partecipato ad una sfilata durante la Fashion Week di Londra e ha tutto per divenire il prossimo grande stilista (pensate a David Koma, che è appena stato nominato direttore creativo di Thierry Mugler).

Bradaric Ohmae
Questo brand è un bel mix dell’estetica di due personalità creative - Tanja Bradaric e Taro Ohmae. Sia Tanja che Taro hanno maturato la loro esperienza lavorando in numerose grandi case di moda, e ciò costituisce una base perfetta per il lavoro sulla propria etichetta. Mi piace come usano i tessuti e il loro senso del colore - sono certo che anche i compratori riconosceranno il loro talento e che vedremo presto collezioni Bradaric Ohmae in numerosi negozi di tutto il mondo.

Ken Samudio
Ken Samudio è il mio stilista di accessori preferito dell'anno, e sono felice di averlo scoperto a Pitti Super. Prima di disegnare accessori, Ken Samudio era un biologo specializzato in biodiversità marina. La sua tecnica esplora le forme della natura e le forme organiche imitandone le caratteristiche tattili e le varie textures e trame attraverso l'utilizzo di materiali locali e riciclati. È costantemente ispirato dalla diversità del sistema costiero e dalla barriera corallina delle 7.107 isole che compongono le Filippine, dove è nato e cresciuto. Amante della natura e fedele sostenitore dell'ambiente, Samudio ha realizzato, con il riuso creativo, perline per collane partendo da bottiglie d'acqua di plastica, vetro riciclato e molti altri materiali sostenibili.

Anche in questa stagione Pitti Super ha prestato molta attenzione agli stilisti russi, arrivati a Milano con il sostegno del Ministero dell'Industria e del Commercio della Federazione russa. Tra i marchi e gli stilisti partecipanti figuravano Katerina Fee, Maria Golubeva, Alexander Khrisanfov, LES', Natali Leskova, Mineral Weather, Luda Nikishina, Osome2some, Georgy Rushev, Anna Slavutina, SOL' Designers, Yanina Vekhteva e Natasha Weinstock. È stato splendido vedere la nuova generazione di stilisti russi, molti dei quali vi suggerisco di seguire. LES's, ad esempio, è nota per la sua estetica fanciullescamente romantica, ma parlando con la stilista si comprende che ha intenzioni molto serie. Sono certo che Pitti Super l'ha aiutata a realizzare tutti i suoi ambiziosi progetti!