Taste 10

TASTE 10
Tutto quello che ti sei perso dell'edizione 2015!

Taste festeggia 10 anni nel segno del successo, consacrando l’Italia del cibo di qualità, della ricerca sul gusto e della varietà gastronomica. Il salone si conferma sempre più appuntamento di riferimento per i professionisti dell’eccellenza gastronomica: oltre 14.000 i visitatori in totale, e Firenze è ancora una volta capitale internazionale del gusto

Happy Taste 10!

Torna su

“La formula Taste si conferma vincente e raccoglie feedback entusiastici a ogni nuova edizione – afferma Agostino Poletto, vice-direttore generale di Pitti Immagine – e nell’anno del decimo compleanno è per noi un riconoscimento ancor più importante, del lavoro svolto finora assieme alle nostre aziende.

Abbiamo spinto strategicamente sul fronte dei compratori e degli operatori del settore, cercando di affinare il format di Taste per renderlo sempre più attraente per i professionisti dell’enogastronomia di fascia alta: e i nostri espositori ci hanno confermato la validità di questa scelta, di aver incontrato buyer di altissimo profilo - i grandi department store, i più importanti food store e i distributori di enogastronomia di nicchia - sia italiani sia esteri, arrivati a Firenze per fare ordini e avviare concrete collaborazioni di business. Tutto questo mantenendo l’apertura al pubblico di appassionati del cibo di qualità, che a questa edizione si sono rivelati ancor più selezionati. Concludo con un plauso ai tanti eventi e progetti speciali presentati alla Leopolda – i Ring seguitissimi, l’installazione spettacolare di Vetreria Etrusca, e la partecipazione speciale del nostro partner MINI – che assieme al ricco programma del Fuoriditaste in città, hanno fatto di questa edizione un happening unico di cultura e intrattenimento sul food contemporaneo. Last but not least, il successo della collaborazione con la Galleria Palatina in occasione della mostra Dolci Trionfi e Finissime Piegature, con il cocktail per i 10 anni del salone a cui ha partecipato anche Manifattura Richard Ginori”.

Perchè Pitti Taste non è solo il salone del "buono", ma una vera e propria esperienza da vivere e assaporare attraverso uno speciale menu a tappe:
 
Taste Tour è il percorso di degustazione dei prodotti presentati dalle 320 aziende partecipanti, per conoscere e approfondire le ricchezze gastronomiche del nostro paese; un viaggio ricco di scoperte, tradizioni e novità: dalle paste lavorate a mano dai più importanti pastifici italiani alla bresaola di suino, ai fagioli zolfini al tartufo, al sugo baccalà e zafferano e al fegato di pescatrice, fino alla composta allo strudel e ai cioccolatini ripieni di passito, passando per la confettura di peperoncino e la birra alle ostriche… e tanti altri! 
 
Taste Tools, ovvero l’area dedicata agli oggetti di food & kitchen design, a tutti gli strumenti dello chef ma anche a quelli di chi ama stare tra i fornelli: capi di abbigliamento, attrezzature tecniche e professionali per la cucina; 
 
Taste Shop è il negozio dei cibi esclusivi - con oltre 1.700 prodotti in catalogo e con più di 23.000 pezzi venduti alla scorsa edizione - dove acquistare i prodotti esposti e degustati durante il percorso;
 
Taste Ring & Taste Events, l’arena cultural-gastronomica orchestrata da Davide Paolini, il Gastronauta, il luogo dei dibattiti e delle idee in cui i protagonisti del mondo del cibo si sfidano sui temi più curiosi legati alla tavola contemporanea, al cibo e al gusto, interpretando l’attualità e anticipando le tendenze future; in più, un ricco programma di eventi – mostre, presentazioni di libri, gare di cucina - organizzati da Pitti Immagine e dagli espositori, che accendono i riflettori sui protagonisti del mondo del gusto.
 
Vi diamo qualche numero...
 
All'edizione 2015, Pitti Taste ha fatto registrare un’affluenza complessiva di oltre 4.500 buyer e operatori del settore, confermando gli alti livelli di presenze raggiunti all’ultima edizione. Tra i compratori esteri - arrivati da oltre 40 paesi del mondo – in cima alla top 10 c’è la Gran Bretagna, seguita da Germania, Stati Uniti, Francia, Giappone, Spagna, Svizzera, Russia, Norvegia e Olanda. Ottime performance anche per mercati in crescita del Far East (Hong Kong e Singapore), e per le presenze dagli Emirati Arabi
Apprezzamenti sono arrivati anche dal pubblico di gourmand e di appassionatidi buona tavola, che nei tre giorni si sono attestati a poco meno di 10.000 visitatori. E da sottolineare la grande attenzione mediatica ormai raggiunta da Taste, che ha visto circa 550 giornalisti italiani ed esteri accreditati a questa edizione.
 
Ennesimo record di vendite del Taste Shop, il grande supermercato del gusto al termine del tour del salone: in tre giorni ha totalizzato quasi 23.300 prodotti venduti.
 
... E i nomi?
 
Tra le aziende presenti a questa edizione segnaliamo nomi come: 
Acetaia Paltrinieri, Acquerello, Anhelo Caffè, Birra del Borgo, Branchi Prosciutti Cotti, Caseificio Gennari, Caseificio Pinzani, Cioccolato La Molina, Devodier Prosciutti, Domori, Frantoio di Santa Tea, Friultrota, Il Borgo del Balsamico, Il Genovese Pesto Fresco, Krumiri Rossi, La Fattoria di Parma, La Nicchia Pantelleria, Lenti Pregiata Forneria, Macelleria Salumeria Zivieri Massimo, Martelli Famiglia di Pastai dal 1926, Pastai Gragnanesi Società Cooperativa, Rocca Stefano dal 1986 “La Bottarga”, Scyavuru, Tartufi Stefania Calugi, Zafferano Puro in Fili, Zolla 14 Organic Farm Project.
 
E tra i nuovi ingressi: Acetaia Malpighi, Coop. Della Lenticchia di Castelluccio, Finissimo Mandorlato, Guido Castagna, Il Fiorino, Orizzonti del pescatore, Pane e Pace, Pasticceria Cerniglia, Riserva San Massimo, Salumificio Sapori Mediterranei-Gal Le Macine, Slitti, Tiare, VKA – Organic Vodka Made in Tuscany.

I COMMENTI DEI COMPRATORI

Torna su

Abbiamo raccolto una serie di commenti e feedback su questa edizione di Taste tra i compratori arrivati a Firenze

 

 

Florence Lee, Manager  GFF – Global Fine Foods, Hong Kong

“Per noi è la prima volta a Taste. Siamo venute qui da Hong Kong soprattutto alla ricerca di tipicità enogastronomiche, produzioni familiari e realtà interessanti per la storia che hanno alle spalle. E devo dire che abbiamo trovato esattamente ciò che cercavamo! Pitti offre un livello molto alto in termini di qualità dei prodotti esposti, e l’organizzazione è decisamente superiore rispetto agli altri saloni internazionali dedicati al food. Anche l’allestimento è molto curato, il design, tutto è studiato nei minimi dettagli. Penso siano queste cose a fare la differenza”.
 
Roberto Fazzina, L’Enoteca CBG, Madrid 
“Taste è un evento davvero completo e ben organizzato, e poi ha una location unica e particolarissima nel suo genere. Anche questa mia seconda volta ha confermato come Taste sia un salone di alto livello che riesce sapientemente a raggruppare l’eccellenza dei produttori italiani. Qui trovi prodotti della tradizione con una marcia in più: rielaborati, arricchiti dalla sperimentazione, si tratta di proposte sempre innovative che non tralasciano la qualità, altissima. La dimensione di Taste, poi, è davvero molto fruibile, a misura di compratore. Anche i Ring e tutti gli eventi collaterali come FuoridiTaste sono molto interessanti, vale sempre la pena approfondirli”.
 
Livio Colapinto, Personal Food Consultant & Travel Guide - Eli Zabar, New York
“E’ la prima volta per noi a Taste che abbiamo scoperto grazie al suggerimento dei nostri clienti. Le nostre aspettative erano molto alte: ci era stato detto che Taste stava migliorando di edizione in edizione, e devo dire che avevano perfettamente ragione. Si tratta di una manifestazione di altissimo livello che copre il miglior panorama enogastronomico italiano. Sebbene Taste sia un salone relativamente piccolo, qui ogni spazio è sapientemente sfruttato e organizzato, e il design è molto funzionale e curato. Durante l’anno ho modo di vedere diversi saloni internazionali dedicati al food, ma il format espositivo di Taste è forse uno dei pochi perfettamente adatto sia a chi sta al di qua che al di là del bancone. Tre giorni qui sono un’esperienza davvero molto intensa!”.
 
Rahel Berhe, founder La Dolce Vita, Abu Dhabi
“Con la mia attività sono sempre alla ricerca di prodotti di nicchia che si distinguono per particolarità e qualità. A Taste ho trovato proprio questo: è la prima volta che vengo qui e penso che ritornerò sicuramente, senza dubbio si tratta di uno degli eventi più interessanti a livello internazionale. Ho raccolto contatti molto validi e avvierò delle collaborazioni con alcune aziende. E’ una manifestazione di alto livello e sarebbe molto interessante poter esportarne il format anche in altri luoghi come Abu Dhabi, per esempio. Sono sicura che avrebbe un grandissimo successo!”.
 
Beatrice Ughi e Danielle Aquino, founder di Gustiamo.com, New York.
“Partecipiamo a Taste ormai da diverse edizioni, ed è diventato un appuntamento per noi imperdibile, un’occasione unica per chi come noi propone eccellenze del food italiano. E’ importante per incontrare le aziende con cui lavoriamo, ma anche per selezionare le novità e i nuovi produttori, da vendere sul mercato americano e attraverso il nostro portale di delicatessen. E per noi è interessante anche perché negli Stati Uniti lavoriamo molto anche a livello promozionale, abbiamo ottimi contatti con la stampa e i food blogger, a cui possiamo proporre nuovi trend e idee raccolti anche qui a Taste”.
 
Edmund Chan, business development di Orchard Hills, Singapore
“Taste mi piace moltissimo, e a ogni edizione trovo nuovi prodotti per la mia ricerca di eccellenze italiane. E poi trovo il Taste Shop uno strumento fantastico per noi buyer internazionali, ci permette di acquistare campioni di prodotto nelle quantità che vogliamo. A questa edizione ho avuto anche modo di provare il Fuoriditaste, è stata un’esperienza molto stimolante!”

LA MAGIA DEL VETRO A TASTE

Torna su

Intervista a Riccardo Bartolozzi, titolare di Vetreria Etrusca

 
 
Difficile credere che un prodotto che fa parte della nostra vita quotidiana, come un contenitore di vetro, possa diventare protagonista di una sorprendente installazione che strizza l'occhio a quelle composizioni artistiche che tanto ammiriamo nel mondo del design. E' la magia del vetro a Taste: un’esplosione di creatività firmata Vetreria Etrusca, leader nella produzione di contenitori speciali in vetro, con un progetto di allestimento curato dall'architetto Alessandro Moradei
Vetreria Etrusca sarà protagonista di una scenografica installazione di bottiglie che accoglierà i visitatori all’ingresso della Stazione Leopolda; e ancora una composizione artistica di 1000 bottiglie in formato Maxi creerà un’originale fila di paralumi, a illuminare il Taste Tour. 

Abbiamo intervistato Riccardo Bartolozzi, uno dei proprietari di Vetreria Etrusca, che ci ha raccontato qualcosa di più del progetto e della sua azienda. 

MINI JOINS TASTE

Torna su

 

In occasione del 10° anniversario di Taste, MINI firma una speciale partecipazione al salone. Un nuovo sodalizio creativo tra due mondi, quello di MINI e quello di PITTI IMMAGINE, che in comune hanno valori e obiettivi, legati a un approccio all’insegna dell’innovazione e delle scelte più unconventional. A Taste MINI sarà presente al primo piano dello Spazio Alcatraz con una speciale lounge – il 5 Caffè, dove si potranno gustare 5 tipi di caffè e cioccolati diversi. Un progetto, quello del 5 Caffè, tra i diversi in programma, dove trova spazio anche la Nuova MINI 5 Porte, al 5 Club, al piano terra dello Spazio Alcatraz

DOLCI TRIONFI E FINISSIME PIEGATURE

Torna su
 
Per la decima edizione di Taste, Pitti Immagine festeggia questo importante anniversario realizzando una speciale collaborazione con la Galleria Palatina di Palazzo Pitti diretta da Matteo Ceriana, in occasione della mostra DOLCI TRIONFI E FINISSIME PIEGATURE. Sculture in zucchero e tovaglioli per le nozze fiorentine di Maria de’ Medici, uno degli eventi fiorentini dell’Expo 2015. 
 
La mostra, curata da Giovanna Giusti e Riccardo Spinelli, è dedicata alla rievocazione del celebre banchetto tenutosi a Palazzo Vecchio la sera del 5 ottobre 1600, per le nozze fiorentine di Maria de’ Medici con il re di Francia Enrico IV, e sarà in programma dal 10 marzo al 7 giugno 2015.  
 
Un evento speciale di anteprima della mostra si terrà sabato 7 marzo, dalle 19.00 alle 21.30, con un cocktail alla Sala Bianca di Palazzo Pitti, e sarà riservato proprio agli espositori del salone, ai buyer e alla stampa che saranno a Firenze in occasione di Taste. Per gli ospiti del salone sarà prevista un’apertura straordinaria della mostra anche sabato 7 e domenica 8 marzo, dalle ore 15.30 alle 18.45.
 
Al cocktail di preview della mostra ha dato il suo contributo anche Manifattura Richard Ginori, con uno scenografico allestimento concepito appositamente per l’occasione, e liberamente ispirato alle atmosfere del celebre banchetto mediceo.
 
Pitti Immagine ha collaborato anche alla produzione della mostra, realizzando il film "Creando l'Effimero” curato da Angelo Teardo, Amos Kahana & Vassili Spiropoulos. Un making of dedicato al lavoro della Fonderia del Giudice – antica fonderia artistica fiorentina - che produrrà le sculture di zucchero in mostra, e a quello delle maestrali piegature di tovaglioli dell’artista catalano Joan Sallas, che per l’esposizione di Palazzo Pitti rielaboreranno le straordinarie creazioni che furono messe a punto per lo storico banchetto nuziale.

Fuori di Taste

Torna su

 

Fuori di Taste è il programma off di Taste, la rassegna di Pitti Immagine giunta alla sua decima edizione e divenuta appuntamento di riferimento in Italia e a livello internazionale per la cultura del cibo di qualità. Vero e proprio evento nell’evento, Fuori di Taste si svolge in parallelo al salone e, a ogni stagione, riesce ad animare Firenze e i suoi luoghi più celebri con cene, degustazioni a tema, installazioni, spettacoli e performance creative, dibattiti e tanti altri nuovi modi conviviali di interpretare il food e il gusto. 

Un ricco calendario che raccoglie, con crescente successo, un numero sempre maggiore di iniziative: vere e proprie esperienze per fare vivere agli spettatori le mille e più interconnessioni tra cibo, arte, design e moda.
 
Sul sito www.fuoriditaste.it e su www.pittimmagine.com nella pagina dedicata a Taste, potete trovare maggiori informazioni e consultare il calendario e la gallery di immagini delle scorse edizioni.
 
N.B. L’inserimento di una iniziativa nel calendario di FUORI DI TASTE verrà valutato dalla Direzione della manifestazione e sarà regolato da un apposito contratto, segno del reciproco impegno alla realizzazione di eventi di qualità.