Florence Calling

Salvatore Ferragamo

Il brand fiorentino sfila a Pitti Immagine Uomo n.96 con la sua collezione maschile

Piazza della Signoria

Salvatore Ferragamo sceglie Firenze e Pitti Uomo come palcoscenico ideale per la nuova collezione menswear Primavera-Estate 2020.
In occasione di Pitti Immagine Uomo n.96 (Firenze, 11-14 giugno 2019), martedì 11 giugno, si terrà uno speciale fashion show nella prestigiosa cornice di Piazza della Signoria: cuore di Firenze dove recentemente è stata restituita alla città, nel pieno del suo splendore, la Fontana del Nettuno di Ammannati, grazie all’accurato restauro frutto del contributo della Maison.
 
Dopo alcune stagioni che hanno visto l’uomo e la donna sfilare assieme in un format co-ed, il marchio fiorentino sceglie di presentare la collezione maschile sulla passerella di Pitti Immagine: una prestigiosa piattaforma globale per puntare i riflettori su una dimensione importante del mondo Ferragamo.
Sotto la direzione creativa di Paul Andrew, sarà protagonista un menswear dal contenuto contemporaneo, con uno stile chiaro, caratterizzato da una fresca identità di lusso.
 
Ferruccio Ferragamo, Presidente di Salvatore Ferragamo dice: “Firenze è il nostro cuore, è parte della nostra storia e siamo entusiasti di tornare qui come “Florence Calling” di Pitti Uomo. In questa fase di grande consolidamento stilistico e identitario per il nostro marchio, riteniamo che Pitti sia il contesto ideale per sottolineare il percorso che stiamo compiendo, portando in scena una forte collezione maschile fuori dall’ambito co-ed.”
 
Micaela le Divelec Lemmi, Chief Executive Officer, dichiara: “La decisione di prendere parte al prossimo Pitti Uomo è un segmento di un programma organico di evoluzione dell'universo Ferragamo, nel quale la linea maschile riveste un’importanza indiscussa. Pitti Uomo è la piattaforma ideale e Firenze è la nostra storia, una città con cui condividiamo un legame unico. Ri-iniziare dunque da qui ad affermare chi siamo e la direzione che Salvatore Ferragamo sta seguendo è una decisione più che naturale. Quello che stiamo vivendo è un momento per noi prezioso e abbiamo risposto con entusiasmo all'opportunità di presentare in questo palcoscenico la nostra nuova visione moda, sotto la guida del Direttore Creativo Paul Andrew. Sottolineo, che sarà davvero un evento speciale."
Paul Andrew, Direttore Creativo afferma: “Per la storia di Salvatore Ferragamo e per il nostro fondatore, Firenze ha sempre rappresentato una straordinaria piattaforma creativa e d’ispirazione. Pitti Uomo è dunque il luogo naturale per esprimere la visione contemporanea che ci contraddistingue: una forte continuità culturale tra generazioni differenti, con lo sguardo sempre rivolto al futuro. È l’opportunità per sottolineare il nostro DNA, un valore aggiunto che ci rende unici. Questa collezione, che sto progettando e lavorando col nostro Head of Men’s Wear, Guillaume Meilland, è la corretta sintesi del mondo maschile Ferragamo”.
 
 

Raffaello Napoleone, Chief Executive Officer di Pitti Immagine dice: “Salvatore Ferragamo è uno dei marchi che hanno reso Firenze riferimento della moda nel mondo e siamo davvero felici di poterlo avere come protagonista del capitolo “Florence Calling”. La sfilata al prossimo Pitti Uomo, alla quale stiamo lavorando in sinergia, sancisce ulteriormente il legame con il mondo di Pitti e con la città".