Pitti Uomo 87 Fashion Diary

Day 1

Torna su

È sempre un piacere venire a Firenze per Pitti Uomo, il primo evento moda in vista del prossimo inverno (A/I 15/16). Come al solito, sono arrivato il giorno prima dell'apertura, con un volo Vueling diretto da Parigi Orly.

Una rapida sosta in albergo e un trancio di pizza allo Yellow Bar, una delle pizze migliori di Firenze, vicino al Duomo. Economica, buona e famosissima da queste parti!

Una bella passeggiata in centro per guardare le vetrine dei negozi, come il nuovo negozio G-Star in via Strozzi. Non è ancora aperto, ma si riesce a scoprire la nuova collezione primavera estate 2015... e la nuova campagna di Ellen Von Unwerth. Non lontano, vicino a piazza della Repubblica, la nuova MINI annuncia che la famosa auto inglese è partner di Pitti con una linea molto famosa: prêt-à-porter ... ma andiamo a letto... domani c'è l'apertura...

C'è moltissima gente all'ingresso!!! Bello. Sicuramente dovrebbe essere una buona edizione. Le modalità di registrazione cambiano, ma l'organizzazione è come al solito, perfetta. Subito dopo il checkpoint scopro che Rossignol espone per la prima volta a Pitti. L'etichetta francese, che collabora da molti anni con Jean Charles de Castelbajac, è là, all'esterno, con una tenda divertente. Dopo aver preso un caffè presso la sala stampa, mi dirigo al settore sportivo, PLAY, dove scopro l'etichetta norvegese Fjallraven Kanken, e anche la collezione del brand di cappellini sportivi NEW ERA... a Firenze splende il sole!

Do un'occhiata all'esposizione "Walkabout" di Pitti, il tema della stagione. Tempo bello, ma sta nevicando sullo stand di Fusalp. L’etichetta francese di abbigliamento ski, appena comprata dalla famiglia Lacoste, ha costruito un igloo in mezzo all’esposizione, per mostrare l'esclusività del nuovo orientamento del brand dello sci e anche alcuni prodotti della seconda linea, Montant. Dopo una sigaretta e una conversazione con persone gradevoli, vado a trovare alcuni nuovi stilisti, come la prima collezione di GEYM, una urban line con tessuto tecnico, e anche nel settore Altro uomo. Cuisses de Grenouilles mescola surf e tendenze urbane... bello!!!

Per finire, il "latest fashion buzz": parlo di moda con alcun stilisti molto giovani e cool. Il mio preferito è AntiPitagora, un mix di maglia e immagini stampate. Sono già le sei, è l'ora di uno spritz!

Day 2

Torna su

Il mio secondo giorno a Pitti è dedicato allo urban style.

Decido di passare la giornata in giro per la sezione urban, sempre più grande ogni stagione, visitando Urban Panorama. Davanti all'ingresso ci sono dei blogger intenti a guardare la gente dai look più incredibili. Oggi prima di entrare vedo il fotografo di Fashion diary...

Vado direttamente allo stand di Nudie Jeans. Mi piacciono perché nel jeanswear sono completamente trasparenti nella produzione. Sul loro sito web sono elencati tutti i fornitori, e sono molto attenti all'ambiente. Non male per una collezione basics così piacevole! Date un'occhiata alla camicia a scacchi e all'incredibile firma sulle tasche posteriori dei jeans. Nudie Jeans è semplice, pulito e comodo. Semplicemente, stai bene nei loro jeans. Hanno anche una splendida camicia in pelle senza tasche.

Passiamo ora a Eleven. Il brand si sta trasformando, sta diventando più metropolitano, più chic, lontano dalle T-shirt con i baffi irriverenti, ma ancora pieno di humour. Guardate la felpa con lo spirito di Pharrel Williams... non è divertente? Questo è Eleven!

Ma Pitti è pieno di nuovi marchi o di nuove linee. C'è anche Rossignol con una grande tenda, dove espone la sua nuova linea heritage. Le calzature sono belle e profumano di montagna.

A Pitti c’è il sole, questa stagione, e allora vado a trovare un po' di street style vicino alla sezione Urban Panorama.

Dietro al padiglione centrale c'è Save the Duck. Non usano componenti animali, hanno un piumino in nylon con imbottitura ecologica. Semplice.

Andiamo a visitare qualche buona etichetta francese... Joe San ha una splendida collezione. È piena di bei dettagli ed elegante. Urban cool... e ora una buona notizia: Joe San aprirà un negozio a Parigi alla fine di gennaio.

Davanti c'è Serge Blanco, elegante e preppy, per un uomo che ama il rugby e sta bene con capi semplici dai bei colori... non dimenticate che il 2015 sarà l'anno d'oro del rugby mondiale...

Un altro sport allo stand di Vicomte A, la collezione caccia... un nuovo artistic designer significa che il brand ha preso una nuova direzione, con alcune collaborazioni molto gradevoli.

Una bella giornata a Pitti Immagine... ma è ora di andare all'evento speciale di Hood By Air, special guest di questa stagione!!!

Day 3

Torna su

Lo show di Hood By Air e il party sono stati straordinari, per cui naturalmente oggi è stato difficile alzarsi presto... comunque ora siamo tutti qui a Pitti per scoprire questa 87° edizione che presenta le collezioni autunno-inverno 15/16. Sono qua tutti i buyer più importanti. Sono arrivato contemporaneamente al team di Isetan, uno dei grandi magazzini più importanti del Giappone.

 
Un caffè presso la sala stampa e via verso la sezione TOUCH, per visitare alcune etichette piccole ma forti. Prêt pour Partir, uno dei primi brand francesi dedicati ai viaggiatori, presenta una meravigliosa linea di montgomery; quello di color Royal Blue è già il mio preferito. Non lontano, il team giapponese Yuketen presenta i suoi bei mocassini artigianali fatti a mano negli Stati Uniti. Penfield ha realizzato una linea di giubbotti e bomber mimetici, e Del Toro ha una linea di sneaker molto innovativa.
 
Dopo così tante belle scoperte, ho fatto una sosta allo stand di Mon Meilleur Ami: borse e semplici foulard  in un tessuto fantastico. Sono "Je suis Charlie" e hanno una copia dell'ultimo numero di Charlie Hebdo sullo stand. Congratulazioni, ragazzi. Davanti a loro: King of Denim, bello e orgoglioso di collaborare con la boutique Colette di Parigi. Qui ci sono alcune buone etichette denim, ad esempio la prossima collezione di Good Genes: il brand olandese è qui per presentare la sua linea classica e basic, ricca di dettagli.
 
Fuori c'è il sole. Questa stagione Firenze è veramente cool. Guardiamoci un po' di street styles all'esterno, prima di andare alla sfilata di Marni Uomo al Museo Marino Marini!