Pitti Guest Nation

É la Turchia la Guest Nation di Pitti Uomo 84 + Pitti W 12

La Fondazione Pitti Discovery riserva da qualche stagione un focus sui nuovi protagonisti della scena moda internazionale e per questa edizione collabora con ITKIB (Istanbul Textile and Apparel Exporter Associations).Quest’anno il tema principale della Guest Nation area sarà “Gentiluomini di Istanbul: 7 Gentiluomini da 7 designers della città sulle 7 colline”. Il tema trae ispirazione dalla radicata cultura sugli abiti dei Gentiluomini Turchi provenienti dai distretti più illustri di Istanbul, ognuno con le proprie differenti texture culturali, insieme al design moderno mixato alla tecnologia più attuale e ai trend della PE 2014.

Genlemen of Instanbul

Torna su

In collaborazione con ITKIB (Istanbul Textile and Apparel Exporter Associations), la Guest Nation di Pitti Uomo 84 e Pitti W 12 è la Turchia, realtà tra le più interessanti della ricerca fashion oggi, uno dei paesi in grado di abbinare alla forte e qualificata struttura industriale, una diffusa cultura di design contemporaneo, soprattutto tra le nuove generazioni.

Aslı Filinta

Torna su

Classe 1979, originaria di Andana, al sud della Turchia, Asli Filinta fonda il suo brand nel 2008 a New York, creando un universo fatto di colori, fantasia e divertimento. Nelle sue collezioni femminili gli elementi orientali vengono mixati a tagli e cromatismi contemporanei, per dare vita ad un vero melting pot di suggestioni fashion.

Deniz Kaprol

Torna su

Dopo una laurea al Kultur College di Istanbul completata poi al Fashion Institute of Technology di New York, Deniz Kaprol lancia il suo marchio di gioielli haute couture "DKaprol" nel 2001. Nelle sue collezioni spiccano creazioni artigianali in argento, oro e bronzo, arricchiti con pietre preziose, semi-preziose e diamanti, per uomini e donne dallo stile all’avanguardia. Oggi DKaprol è un marchio venduto nelle migliori boutique e siti online oltre ad avere il suo flagship store su Bagdad Street, in Turchia. Deniz Kaprol vanta anche molte collaborazioni:  è suo il disegno del premio "Fashion Designers Association" e la speciale collaborazione con il brand "Eastpak”. Presente anche nelle Milano e Miami Fashion Week. 

Elif Ciğizoğlu

Torna su

Vera icona della moda femminile turca, questa giovane stilista ama immergersi tra i materiali, le forme e i colori più preziosi. I suoi abiti sono strutturati ma anche morbidi e femminili. Cığızoğlu non ha paura di giocare con il tessuto e le sue creazioni sono note per le sue incantevoli e luminose nuance pastello. Uno stile che definisce come un ponte tra il passato e il futuro, interpretato con una forza couture del tutto personale.

Emre Erdemoğlu

Torna su

Con la collezione “The Glider”, omaggio alla memoria di Otto Lilienthal, eroico pioniere del volo sull’aliante, il designer si è aggiudicato il Premio Camera Nazionale della Moda Italiana alla 20esima edizione di Mittelmoda The Fashion Award. Uno stile nel menswear che fa tesoro della lezione del passato e la mixa con nuove applicazioni tecniche.

Hatice Gökçe

Torna su

Classe 1973, Hatice Gökçe dopo la laurea alla Mimar Sinan University of Fine Arts, fonda il suo atelier di design in Turchia nel 1998. Figura pionieristica nell’universo della moda maschile del suo paese, nel corso della sua carriera ha ricevuto molti premi nell’ambito internazionale. Tipico del fashion designer il suo sperimentalismo nelle forme e nei materiali, che attualizza l’idea della perfetta armonia tra semplicità ed eleganza. Hatice Gökçe vanta anche importanti collaborazioni, tra cui quella con il brand cinese Ilchi. 

Niyazi Erdogan

Torna su

Nato nel 1978 a Tarsus, completa gli studi universitari all’Università di architettura di İstanbul nel 1999. Lavora presso famosi studi di architettura e, dopo aver partecipato al corso estivo presso la Parsons School of Design, nel 2003 è il finalista del concorso per giovani designer organizzato da ITKIB. Fonda poi la Nesign Design Factory e diventa partner della ditta Eroni. Nel 2009 prende forma la sua prima collezione uomo. Niyazi Erdoğan ama il design anche al di fuori del fashion system e i suoi abiti raccontano una visione della moda ampia e collettiva, che utilizza materiali naturali ed è attenta alla progettualità della forma.

Zeynep Tosun

Torna su
Dopo aver completato la sua formazione manageriale all'università di Istanbul, Zeynep Tosun si trasferisce a Milano per studiare Fashion Design all'Istituto Marangoni. Conclusi gli studi sfila per la prima volta a Londra nel giugno del 2006, per poi entrare nel team di Alberta Ferretti, dove si dedica soprattutto al settore haute couture. Un  anno dopo la designer decide di tornare nella sua Turchia e fare il grande passo di una collezione che porta il suo nome. Subito le sue creazioni iperfemminili vengono notate dalla stampa internazionale: oggi Zeynep Tosun è uno dei simboli della moda donna in Turchia.
 

I progetti di Fondazione Pitti Discovery sono realizzati grazie al contributo del CENTRO DI FIRENZE PER LA MODA ITALIANA e di PITTI IMMAGINE