Pitti Bookswear Mania

Il tema dei saloni di gennaio è un omaggio ai libri e alla loro bellezza scenografica

Pitti BookswearMania è il tema-guida dei saloni invernali di Pitti
“Bookswear perché vestiamo i libri che leggiamo. Che siano libri di carta o no non importa: leggere andrà sempre di moda – dice Agostino Poletto, vice-direttore generale di Pitti Immagine. E perché, anche quando non sono loro stessi a dircelo direttamente, ci facciamo sempre un’idea di come vestono i personaggi dei nostri libri preferiti.
Pitti BookswearMania è la passione di leggere libri che nutre il mondo della moda e che la moda stimola a sua volta. A gennaio scenografie, installazioni e iniziative di Pitti Uomo e degli altri saloni di Pitti Immagine vedranno protagonisti i libri in tutta la loro fisicità. Libri che formano un gigantesco skateboard per suggerire che leggere è sempre un’esperienza eccitante e spericolata; libri che diventano facciate intere di edifici; libri che fanno da tela perché queste idee diventino un’immagine; libri da arredo d’interni con le loro copertine dai titoli famosi ma del tutto inediti”.

Luogo-manifesto di Pitti BookswearMania – con un progetto di allestimento di Oliviero Baldini – sarà il grande piazzale della Fortezza da Basso che si apre davanti al Padiglione Centrale, ma anche l’interno dei diversi padiglioni, e il libro diventerà materiale d’eccezione per soluzioni e oggetti originali d’arredo.

Tra le altre idee anche una biblioteca di titoli universalmente famosi, in cui faranno capolino riferimenti al mondo Pitti, e tante opportunità di coinvolgimento per buyers e visitatori, che parteciperanno alla realizzazione di Pitti BookswearMania utilizzando i loro smartphones, tablets e coi socialmedia.

L’atmosfera di Pitti BookswearMania sarà ricreata anche in Dogana, a Pitti W, con contaminazioni sul tema del libro presenti nel layout del salone donna, con scenografie e installazioni d’impatto.