Il format che racconta i grandi protagonisti e la multiforme vitalità del fashion system italiano

Le Italie della Moda. Menti e mani eccellenti

Da lunedì 22 settembre, su Sky Arte HD

Dal 22 settembre, ogni lunedì alle 21.10, va in onda “Le Italie della Moda. Menti e mani eccellenti”, la serie di documentari prodotta da Sky Arte HD (canali 120 e 400 di Sky), con la regia di Francesco Imperato e curata da Angelo Flaccavento. Un progetto speciale realizzato da Pitti Immagine in occasione di Firenze Hometown of Fashion, il programma di eventi per festeggiare i 60 anni del Centro di Firenze per la Moda Italiana, con il contributo straordinario del Ministero dello Sviluppo Economico e di Agenzia ICE. 

 
Nove puntate sviluppate attraverso video interviste, ritratti d’autore e approfondimenti critici volti a restituire la multiforme varietà del sistema moda Italia, con le sue peculiarità e i suoi protagonisti, le sue strategie, le sue strane alchimie e figure antitetiche. Non una Italia, ma numerose Italie: tante quanti sono i protagonisti che la popolano. Dall’importanza del family business al ruolo centrale che la culla della provincia offre allo sviluppo di idee dirompenti, fili sottili collegano le diverse storie, senza una vera unità. Ogni realtà italiana è sempre un caso a sé stante: la diversità caleidoscopica è l’essenza autentica dell’italianità. 
 
"Le Italie della Moda racconta la moda italiana con uno stile e un'impostazione diversi dal solito – dice Carlo Calenda, Vice Ministro dello Sviluppo Economico - molto coerenti con gli obiettivi che il Governo italiano e il Ministero dello Sviluppo Economico in particolare, con l'Agenzia Ice, si sono dati per lanciare un piano internazionale di promozione del Made in Italy. Si parla dei processi, delle motivazioni, delle persone che stanno dietro a tante storie e prodotti di successo: con un approccio leggero, divertente e insieme molto serio, si parla delle fondamenta di un sistema senza le quali non si riuscirebbe neppure a capire bene l'estetica della moda, il glamour, i risultati economici, le relazioni con la nostra cultura e la nostra capacità di creare bellezza e innovazione. Siamo felici di aver contribuito con Il Centro di Firenze per la Moda Italiana e con Pitti Immagine alla realizzazione di questo progetto e ringraziamo Sky Arte HD per aver raccolto e sviluppato in forma televisiva l'idea originaria. Sono sicuro che il programma possa interessare anche un pubblico estero e mi auguro che in futuro si stabiliscano dei rapporti in tal senso".
 
Ciascuna puntata de Le Italie della Moda ha un impianto tematico e non monografico, ed è attraversata da voci diverse, nella consapevolezza che certe storie toccano più categorie. Si parte da una delle peculiarità assolute dell’Italia, l’industria artigianale, per poi riflettere sull’importanza della materia, sul valore dell’artigianato, della famiglia e della provincia e arrivare infine alle figure di spicco del sistema, dagli imprenditori, agli stilisti-imprenditori, ai creativi puri, siano essi i big o le figure della nuova moda italiana. Perché comprendere e ritrarre le Italie della moda ha senso soprattutto se si esce dagli schemi prefissati.