PITTI DANCE OFF

E' il tema dei saloni invernali di Pitti Immagine: un energetico invito ad esprimere il nostro stile e la nostra personalità a ritmo di musica! Anche attraverso il nuovo digital art project di questa stagione

Dimmi come balli e ti dirò come vesti”. Pitti Dance Off è il tema-guida dei saloni invernali di Pitti Immagine. Espressione di sé, del proprio corpo, dell’energia e del piacere di vivere ma anche di esibirsi. Protagonista è la danza nella sua molteplicità di espressioni oggi, assieme alla poliedrica libertà di stili personali che il ballo e la moda contemporanei condividono. 

 
Pitti Dance Off - dice Agostino Poletto, vice-direttore generale di Pitti Immagine - è un invito ad esprimersi, ad esprimere il proprio corpo e il proprio stile. Perché è questo che avvicina da sempre il mondo della danza a quello della moda: l’essenza ultima della diversità e della libertà dello stile personale. Balleremo e parleremo di danza, di qualsiasi tipo e qualsiasi cosa possa significare oggi. Il piacere di muoversi al suono di una musica, da soli, in coppia o in gruppo. Questo per dire che il prossimo gennaio danzeremo (e vestiremo) come siamo, come vogliamo, come sappiamo … basta che sia al ritmo di Pitti Dance Off!” 
 
Pitti Dance Off sarà interpretato con il solito sguardo ironico, invadendo scenograficamente la Fortezza da Basso a ritmo della street dance e al passo dei suoi contest, con scenografie e con un allestimento curato dall’architetto e designer Oliviero Baldini.
 
In aggiunta, Pitti Immagine ha lanciato uno speciale #PittiSign, un piccolo segno distintivo: un finger tut - un gesto della mano nella tradizione acquisita della street dance e delle sue “sfide di danza” - che simboleggia le iniziali di Pitti Immagine. Un gesto nato per diffondersi viralmente ed essere condiviso sui canali social di Pitti Immagine, identificando la stagione invernale delle manifestazioni.

 
Il nuovo digital art project di Pitti Uomo 91 interpreta il tema:
Prosegue anche la collaborazione di Pitti Immagine con video maker di talento per realizzare il digital art project che accompagna la campagna pubblicitaria dei saloni. 
In occasione di Pitti Uomo 91 il nuovo digital project - realizzato con la regia e la fotografia di Dennison Bertram, la consulenza creativa di Gloria Maria Cappelletti per Cloy, la produzione di Morena Russo per Connecting dot e la coreografia di Nicolò Besozzi - introduce in modo virale il tema Pitti Dance Off. Con un invito creativo a condividere il ruolo aggregativo della manifestazione, la sua visione corale, trasversale ed inclusiva, all’insegna di stili differenti e sempre aperti alla contaminazione culturale, artistica, geografica e lifestyle. 
 
 
 
Il Digital Art Project di accompagnamento alla campagna pubblicitaria è realizzato grazie al contributo straordinario di MiSE e Agenzia ICE, nell'ambito del Piano Triennale 2015-2017 promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico a sostegno delle fiere italiane e del Made in Italy.