Pitti Guest Nation

Denmark!

Attraverso una piattaforma di riferimento come la Copenhagen Fashion Week e gli altri saloni e progetti espositivi concomitanti, si è distinta come una delle realtà più interessanti della ricerca fashion. I designer che presenteranno le loro collezioni all’interno dell’area speciale dedicata alla Danimarca sono stati selezionati da Tom Stiefel-Kristensen – uno dei massimi conoscitori della moda scandinava, tra i fondatori del Danish Fashion Institute e del concorso per giovani talenti “Designers’Nest” - secondo un criterio che mettesse in luce la diversità delle espressioni creative, ma anche la loro “scandinavian soul”

Tom Steifel-Kristensen

Torna su
Uno dei massimi conoscitori della moda scandinava, tra i fondatori del Danish Fashion Institute e del concorso per giovani talenti “Designers’Nest” - secondo un criterio che mettesse in luce la diversità delle espressioni creative, ma anche la loro “scandinavian soul”.  
 
“Un elemento importante del DNA della moda scandinava – dice Tom Stiefel-Kristensen - è senz’altro quel “design democratico”, che nasce nel solco delle celebri produzioni di design e arredamento realizzate tra gli anni ’30 e ’60. Pezzi creati con la volontà di associare la qualità del design a un prezzo accessibile. In altre parole, un approccio non elitario al design, che ha fortemente influenzato i fashion designer e i brand di oggi. Anche se nel corso dell’ultimo decennio ci sono state una maggiore diversificazione e interpretazioni più individuali, soprattutto all’interno della scena fashion danese, con i giovani stilisti più esposti alle suggestioni di altre culture e di altri stili di vita. Il risultato di questo mix ha conferito alla tradizione scandinava un nuovo twist, con colori più vivi ed espressioni di stile più audaci. Che hanno arricchito e ampliato il suo orizzonte di riferimento”.
 

Aase Hopstock

Torna su

Aase Hopstock, nata in Norvegia, si è diplomata con i massimi voti al prestigioso Cordwainers College  del London College of Fashion, seguendo le orme di Charlotte Olympia, Nicholas Kirkwood e Jimmy Choo. Dopo il diploma, la stilista ha lavorato per diversi anni con Tracey Neuls prima di lanciare il suo eponimo marchio nel 2011. Prende ispirazione dalla sua città d’adozione, Londra, così come dall’arte moderna e dalla scultura e dalle sempreverdi  pin-up hollywoodiane e femme fatale per creare i suoi inconfondibilmente deliziosi modelli. Ogni paio di scarpe è fatto artigianalmente in una piccola azienda a conduzione familiare ad Elda, in Spagna. Grande attenzione al dettaglio e qualità suprema sono evidenti nel prodotto che emana lusso in ogni aspetto, dalle morbidissime piume alle soletta interne in “memory foam” al packaging sontuoso. Nessuna spesa è eccessiva per creare un prodotto all’avanguardia. Il delicato logo raffigurante un fiore di ciliegio d’oro è impresso sulla suola, aggiungendo un discreto e delizioso scintillio ad ogni passo.

 

Anne Vest

Torna su

Anne Vest Pellicce è un marchio nord-europeo d’abbigliamento di alta qualità. Creiamo abiti, che è una questione sia di scolpire la silhouette che di mostrare l’immagine di una donna vivace, urbana e sofisticata. Un look sofisticato con un alone di mistero, che concede la libertà di sviluppare la propria individualità. Il DNA di Anne Vest Pellicce è prima di tutto una nuova prospettiva sulle pellicce in generale - per sottolineare uno stile moderno e urbano attraverso il contrasto tra un atteggiamento “dark rock” e un look couture femminile e poetico. E’ uno stile nord-europeo per  coloro che desiderano solo il meglio della moda. I colori sono nei toni del nero e i materiali sono solo di altissima qualità: montone, seta, pelle, jersey, pelle elastica, maglieria e sia la pelliccia che la pelle provengono da animali commestibili. Le collezioni Anne Vest della Anne Vest Pellicce spaziano dai pantaloni, abiti, gonne, camicie, t-shirt, top ai cappotti e giacche - una novità per l’industria della pelliccia. Anziché limitarsi a creare capi in pelliccia e pelle, Anne Vest Pellicce usa altri materiali per creare un mondo e un guardaroba completo. 

Freya Dalsjo

Torna su
Freya Dalsjö è una stilista danese emergente. Dopo aver vissuto a Berlino, si è trasferita ad Anversa per studiare moda alla Royal Academy of Fine Arts. 
Nel giugno 2012 ha lanciato il suo marchio dal suo studio a Copenaghen e lo stesso anno le fu concesso l’onore di inaugurare la settimana della moda di Copenaghen SS13. Freya Dalsjö ha un approccio artistico alla moda, interrogandosi sul “come trovare ciò che fa per te”, manipolando le percezioni di ciò che vede, prova e sente. Ignora le convenzioni di una società capitalistica attraverso la creazione di abbigliamento femminile che non accetta compromessi, sicura di sé e scultorea.
Di lei hanno scritto: “La donna di Freya Dalsjö non ha dubbi. Non è né innocente né ingenua. Non fa finta né cerca approvazione. E’ sicura di sé, fa colpo ed è seducente. Non si uniforma alla massa nel vestire, ma gli abiti le fanno da cornice”. 
 

Minoro

Torna su

Minoro, con sede a Copenaghen, offre una collezione capsule d’ abbigliamento  femminile oltre ad una collezione più ampia. Il nome Minoro deriva dalla parola latina che significa “ridurre all’osso”. Il marchio si concentra su 35 pezzi chiave sofisticati per donne over 30. Ogni pezzo è in edizione limitata. Lo stile è moderno e sensuale, pensato per donne cosmopolite che viaggiano e amano indossare abiti eleganti ma comodi. Il nostro obbiettivo è creare capi con una eccezionale vestibilità sia in termini fisici che di stile di vita. Con uno stile che incornicia e valorizza le forme femminili e un forte senso di individualità. I due fondatori e soci d’affari sono: Michael Kristensen (Creative Design Director) e Seyhan Melbye (Sourcing & Production Director).

Moon Spoon

Torna su

Fondato e diretto dalla stilista Sara Sachs, Moonspoon Saloon è una collezione creativa che integra arte e moda. Lavorando contemporaneamente con questi due mondi, Moonspoon Saloon crea collezioni con grande sensibilità emozionale. Il team creativo è costantemente affascinato dal potenziale dell’abbigliamento e del corpo. Il marchio coerentemente esplora nuovi terreni di genere manipolando i capi pur mantenendo un senso di armonia che pervade l’intero lavoro. Moonspoon Saloon ha collaborato con i pittori Tal R e Evren Tekinoktay nei loro spettacoli al MoCa di Los Angeles, Victoria Miro a Londra, Armory Show a New York  e Charlottenborg Palace a Copenaghen. Ciò ha fatto di Moonspoon Saloon un pioniere del movimento arte/moda non solo in Danimarca ma in tutta la Scandinavia. 

Stine Ladefoged

Torna su

Stine Ladefoged è un marchio danese fondato nel 2009 dalla stilista Stine Ladefoged dopo essersi diplomata alla  Danmarks Designskole. Maglieria e capi in jersey fatti con semplicità scandinava e dettagli innovativi sono le parole chiave per le collezioni di Ladefoged. I dettagli sono creati attraverso sia il drappeggio che sperimentando con diverse tecniche sulle macchine da maglieria. La stilista lavora usando aghi diversi, da quelli più fini a quelli grossi per ottenere variazioni di volume e struttura sulla maglia. I materiali utilizzati sono filati e tessuti di alta qualità, in particolare la lana, il materiale preferito in assoluto. 

The video

Torna su