18 aprile 2016

Corriere Economia: Sale in passerella la sfida all'ultimo (giovane) designer

Pitti dà via al progetto Tutorship. Sostegno dallo stile ai contratti ... Di Giusi Ferré

Estratto dell'articolo:

"Non ci sono convegni, dichiarazioni, tavole rotonde, commissioni dove non si parli dei giovani, che a volte sembrano soltanto un pretesto per comunicare, senza avere strategie e investimenti. Ma la moda essendo sempre a caccia di nuovi designer e brand non può fermarsi ai discorsi e alle intenzioni, o ripiega su se stessa e si esaurisce. Come spiega Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine [...] Come tutto quello che porta la firma di Pitti Immagine, la gestione di Tutorship ha caratteristiche particolari. Precisa Riccardo Vannetti: ".... Non si tratta di un'attività di headhunting, che è richiesto e pagato dalle aziende che cercano personale da inserire nei propri uffici. Qui il rapporto è invertito perché l'investimento di Pitti è sui designer".