#PITTIFRIENDS #LITTLECHATS - MÉLANIE HOEPFFNER DI MILK MAGAZINE

Abbiamo fatto una chiacchierata con Mélanie Hoepffner, fashion editor di MilK Magazine, che ci ha raccontato di come vive la moda da casa, di aver finalmente iniziato a meditare e dell'importanza di aver visto suo figlio perdere i dentini davanti.

 
Dove stai trascorrendo questo periodo?
Siamo andati nel sud-ovest [della Francia], perché nell’appartamento dove andremo a vivere a Parigi sono in corso i lavori. Sono fortunata a poter stare in una casa con giardino, con il mio compagno e mia sorella. Siamo in molti a badare ai bambini.
 
Hai messo a punto una speciale routine, per questo periodo?
Al mattino, per il più grande è tempo di scuola. Nel pomeriggio ci mettiamo a fare degli workshop, facciamo il pane, tante torte. È un po’ come una vacanza perché stiamo nel posto in cui ho passato le mie estati da bambina: è come vivere una giornata senza fine, ogni mattina mi sveglio chiedendomi cosa possiamo fare oggi? Le stesse cose di ieri!
 
Continui a lavorare?
Lavoro meno di prima perché gli shooting fotografici sono stati ovviamente cancellati, lavoro quando i bambini dormono.
 
Cosa ti piace di più del tuo lavoro?
Mi piace trovare nuovi fotografi e sostenere i giovani marchi della moda.
 
Hai qualche consiglio su cosa fare per tenere alto l’umore?
Abbiamo iniziato a fare meditazione! Per mio figlio funziona piuttosto bene il metodo di Petit BamBou. Lo faccio anche io da qualche giorno, è davvero bello, mi riesce più facile dello yoga, che rimando abbastanza spesso. Mi piacciono anche i video allenamenti di Lucile Woodward e la sua Koala Challenge. Molto divertenti e stancanti!
 
In questo momento, c’è qualcosa che tu e i tuoi bambini preferite indossare?
Sono ovviamente una fan della moda e ammetto che i miei figli non sono vestiti così bene come prima ... Ma lascio che facciano da soli. Mia figlia ha 2 anni, ama stare a torso nudo e pensa di essere un maschiaccio. Cerco comunque di mettere insieme alcuni semplici look. Adoro Poudre Organic, Co label. Play Up. Babaa. Bellissimi materiali e bellissimi colori.
 
C’è un messaggio positivo che trai da questa situazione?
Sono ancora in cerca di un lato positivo ... forse, che finalmente ho iniziato a meditare, dopo averlo voluto fare per 2 anni. Ah sì, e che mio figlio ha perso i due dentini davanti. È un dettaglio, ma sono contenta quando lo guardo, penso di essere fortunata perché posso vederlo ogni giorno.
 
Qual è la prima cosa che vorresti fare quando finirà l’isolamento?
Bella domanda, sicuramente esplorare l’appartamento a cui stiamo lavorando. Lo aspettiamo da molto tempo.
 
Hai qualche account Instagram da consigliare per tenere i bambini occupati?
Mi piacciono molto @c.lairdutemps @vik_and_paule @ledadashop
 
 
 
Grazie a Mélanie Hoepffner e MilK Magazine
Grazie ad Amélie Noël
Photo Credits: Oliver Fritze