PICCOLI MARCHI CRESCONO

VIAGGIO TRA I BRAND LANCIATI DA THE NEST

Erano piccoli e sono cresciuti. Sono i brand scoperti dagli scout di Pitti Bimbo in collaborazione con lo store/concept lab berlinese Little Pop Up, e lanciati tra il 2016 e il 2018 nella sezione The Nest, che accoglie le più interessanti realtà emergenti. 
 
Dalla loro prima partecipazione, questi marchi  hanno conquistato fama e apprezzamento nel panorama globale del kidswear. E oggi li ritroviamo in fiera,  felici di raccontarci le loro conquiste e i nuovi obiettivi da realizzare. 
 
Atelier Choux Paris, Coco au lait, Liilu, Mimì & Lula, The Campamento, The New Society, Upa sono i nomi dietro ai quali lavorano giovanissimi designer, piccoli team creativi che, attraverso abiti e accessori, esprimono passione e gusto per la ricerca.
 
Pitti Bimbo li ha portati a The Nest, credendo nelle loro capacità e dando loro la forza di presentarsi alla platea internazionale di buyer. I risultati si sono subito visti.
 
“È accaduto tutto velocemente” racconta Daniella Gelman, founder del luxury brand Atelier Choux Paris, presente a Pitti Bimbo 90 nell'elegante cornice di Apartment. “Quando abbiamo esposto a The Nest avevamo solo i nostri “carré”, lenzuolini leggeri che oggi sono il prodotto signature. Partecipando al salone fiorentino abbiamo capito che avremmo potuto posizionarci in un segmento alto del lifestyle per bambini. E così è stato. Oggi produciamo anche abiti, accessori, piccoli oggetti, wallpaper. E abbiamo anche aperto la nostra boutique a Parigi. Insomma, ci stiamo evolvendo grazie a Pitti che ha saputo cogliere la particolarità delle nostre creazioni”.
 
Era a The Nest esattamente un anno fa, il brand spagnolo The Campamento. Lo ritroviamo al Top Floor, immerso nei colori di The Kid's Lab!. “Partecipare a Pitti Bimbo ci ha permesso di ottenere visibilità e di diventare internazionali: in 12 mesi siamo arrivati a essere distribuiti in 18 Paesi, in un'ottantina di multibrand store” racconta Antia Montero, co-founder del brand.
 
Dal 2018 a oggi, Liilu, brand 100% made in Germany, ha triplicato il proprio giro d'affari. E il sofisticato The new society è balzato da 50 a 150 retailer in tutto il mondo. Mentre Coco au lait, dal suo headquarter messicano è arrivato in Cina, Corea, Giappone, Usa.
 
“Quando siamo state selezionate per The Nest, non riuscivamo a crederci: era un'occasione fantastica per farci notare. Pensavamo che non avremmo fatto neanche un ordine, invece ne sono arrivati 20” raccontano Nic e Tash di Mimì&Lula. “Oggi i nostri romantici accessori sono in tutti i migliori department store: da Tryano ad Abu Dhabi a Liberty a Londra”.
 

Ma la voglia di crescere non si ferma qui. “Vogliamo diventare “big” per questo continuiamo a scegliere Pitti Bimbo come fiera di riferimento” dice Vaida Rasciute del marchio irlandese-lituano Upa, per la terza volta a KidzFizz. “Puntiamo diventare un brand influente, che mixa fashion e arte. Inoltre, stiamo pensando a una collezione donna”.