A Talk with Kathryn Catanzaro – Perfume Buyer and Specialist at Fortnum & Mason

L'universo delle fragranze artistiche, di nicchia, non è solo una questione di particolarità e di unicità dei prodotti. E' un mercato in forte ascesa caratterizzato da trend, evoluzioni e involuzioni che devono essere opportunamente valutate dagli addetti ai lavori. 
E proprio in occasione dei panel/talk di Fragranze 14, il confronto fra diversi scenari di mercato, il mondo della distribuzione, l’ingresso dei grandi player della cosmetica nel segmento della profumeria artistica, l’acquisizione di brand di nicchia saranno approfondito da esperti del settore, sotto la guida attenta di Chandler Burr, giornalista e scrittore americano e già Perfume critic per il New York Times. 

Per preparare il terreno del confronto, abbiamo voluto approfondire questi trend di mercato, oggi più che mai estremamente attuali, anche attraverso l'opinione di alcuni buyer di riferimento internazionali. Ecco che cosa ci ha detto Kathryn Catanzaro – Perfume Buyer and Specialist at Fortnum & Mason
 

Quali sono gli elementi che rendono interessante un marchio di nicchia? E quali le priorità che un marchio di nicchia deve rispettare per essere competente a livello interrnazionale?  
Il profumo. La storia. Il packaging e la presentazione. Ma più di tutto, un marchio deve avere integrità e basarsi su un’esperienza consolidata. Chi vuole dare vita a un marchio cosiddetto "di nicchia" deve essere determinato e avere l'energia per lavorare senza sosta, per potersi assicurare che i potenziali clienti conoscano il marchio e che le figure importanti del settore della profumeria parlino dei propri profumi nel modo migliore.  


Secondo lei, l'idea di prodotto di nicchia è sopravvalutata al giorno d'oggi? Come valuta la presenza di profumeria artistica nel mercato inglese? 
Oggigiorno un'ampia maggioranza di marchi, sia grandi che piccoli, si definisce di nicchia. E come ci si potrebbe aspettare, in seguito a questa inflazione del termine, esso ha perso valore e significato. Il mercato inglese è ancora dominato dalle grandi aziende, ma negli ultimi anni stanno emergendo i piccoli profumieri artistici di grande qualità.
 
Sempre più marchi di punta del settore della profumeria artistica aprono negozi monomarca, ma senza rinunciare alla presenza nei grandi magazzini o nei negozi multimarca specializzati. Quali sono i motivi di questa tendenza? 
Negli ultimi anni alcuni marchi hanno visto un aumento delle vendite e hanno reagito in modo opportunistico. A volte un negozio indipendente conferisce importanza al marchio e ne aumenta la visibilità. Ad ogni modo, la scelta di entrambe le location comporta dei rischi da valutare accuratamente.
 
Ci racconti del suo lavoro, in che cosa consiste esattamente? ...La sua giornata tipo?
Le mie giornate sono estremamente varie, ma spesso divertenti e molto gratificanti. Devo prendere tante decisioni, cercando di trovare un equilibro tra l’analisi, l'esperienza e l'istinto.
 
Secondo lei, quali saranno le tendenze che emergeranno nel settore della profumeria?
Ci si sta allontanando dall'agarwood per andare verso fragranze floreali più fresche che ricordano i grandi classici.