Super n.7: i dati di chiusura

Feedback positivi per la sua proposta di brand moda donna, il salone si conferma scouting hub per le collezioni di accessori e prêt-à-porter e per la ricerca sui nuovi talenti di domani.

La settima edizione di Super, il salone dedicato agli accessori e al prêt-à-porter donna di Pitti Immagine e Fiera Milano (27-29 febbraio 2016), si è conclusa al Padiglione 3 di FieraMilanoCity, con un bilancio che conferma i caratteri che lo hanno reso uno dei saloni di riferimento del mondo accessori e del pret à porter durante la fashion week di Milano.
 
Complessivamente sono stati 6.000 i buyer registrati nei tre giorni del salone, sugli stessi livelli di presenze raggiunti alla precedente edizione. Di questi il 20% è rappresentato dai buyer internazionali, arrivati da 48 paesi esteri. 
 
Tra i mercati che hanno messo a segno le performance di crescita migliori ci sono Francia (+28%), Inghilterra (+38%) e Russia, quasi al raddoppio dei suoi compratori. 
Nella classifica dei mercati esteri resta in testa il Giappone, seguito da Francia, Spagna, Russia, Germania, Svizzera, Grecia, Austria, Belgio, Regno Unito, Cina, Corea del Sud e Stati Uniti.
 
"Siamo soddisfatti perché in questi tre giorni le nostre aziende hanno incontrato compratori di qualità - dice Agostino Poletto, vice-direttore generale di Pitti Immagine - con idee chiare sul tipo di prodotto adatto ai loro negozi. Così come sono arrivati feedback positivi sulla selezione di brand e collezioni presentata da Super, un mix di brand affermati, nomi emergenti e capsule di ricerca. E poi tanti apprezzamenti da parte di compratori e stampa anche per le aree speciali dedicate ai designer emergenti – i Super Talents selezionati assieme a Sara Maino di Vogue Talents, e i finalisti dell’ultima edizione del Vogue Talents for Asia – che hanno puntato i riflettori su alcuni dei creativi più interessanti del panorama fashion internazionale”.
 
“Per la prossima edizione di Super stiamo lavorando a un’evoluzione del format espositivo – aggiunge l’Ad di Pitti Immagine Raffaello Napoleone – per intercettare sempre meglio la fascia più alta e qualificata dei buyer internazionali, sulla quale si stanno focalizzando i nostri sforzi. Crediamo che queste evoluzioni daranno una spinta interessante al profilo internazionale di Super”.