L'ACCESSORIO GIUSTO? È SUPER!

Sono compagni di viaggio, a volte complici di serate speciali, più spesso alleati nelle sfide quotidiane, ma pur sempre oggetti di culto. Ecco una selezione degli accessori da scoprire a Super 15.  

salce 197

 

Salce 197 nasce nel 2014 come progetto di diversificazione della Cafiero srl, azienda del bellunese specializzata in astucci per occhiali e per questo partner dei big brand dell'eyewear. La passione per le borse è sempre stata nel Dna della famiglia, da qui la decisione di creare un brand ad hoc, che non a caso porta il nome della via e il numero civico della prima sede storica dell'azienda.

orequo

 

“Ore quo” in latino significa confine, linea di demarcazione tra presente e passato. E non c'è niente di più retrò del foulard, il più affascinante degli accessori. Il brand, fondato nel 2018, lo trasforma in un prezioso e sempre attuale oggetto di culto. In twill di seta e cashmere, ovviamente made in Italy, per la stagione FW20/21, le collezioni Muse e Urbana aprono un nuovo capitolo di storia.

GMG

 

Il brand GMG ha un background multiculturale, si ispira alla storia, mixa tessuti etnici antichi e moderni per realizzare oggetti dal sapore speciale, tutti pezzi unici, realizzati a mano in Italia. Bangles ricamati, pendenti leggerissimi in cotone, perline e pailletes, clutches dal sapore vintage, ma perfette per gli outfit più contemporanei.

nima 1708

 

Quella tra maglieria e pelliccia è una liaison appassionante, senza tempo. NiMA 1708 sceglie materiali morbidi e avvolgenti come il cashmere e il baby alpaca per unirli a bordi fur lavorati a mano. Ne risulta una collezione fatta di caldi cappelli con pompon, poncho, stole e cappucci sofisticati e al tempo stesso disinvolti.

melip

 

Come piccoli elementi architettonici, le handbag e i marsupi Melip costruiscono la propria identità su un minimalismo che non rinuncia ai volumi oversize, mentre curve rassicuranti si integrano con un mix tra sobrietà scandinava e rigore giapponese. Un dettaglio importante incentiva la riconoscibilità del brand: un piping bombato che non passa inosservato e disegna un'identità iper femminile.

revertissu

 

Hanno il nero dell'ebano, il bianco del corno e il rosso del corallo, le creazioni di questo brand che nascono dalla creatività della designer Beatrice Battistini. All'inizio erano solo gioielli. Poi si sono aggiunte sciarpe, micro e maxi bag, shopper e – per il prossimo inverno – stole e scaldacollo imbottiti. Trait d'union: le grafiche geometriche che creano equilibrio tra forme e materiali.

E'ST Ely’s Thread

 

Ely’s Thread, “Il filo di Elisabetta”, rimanda al legame tra le due fondatrici del brand e una nonna speciale, che ha sempre creato per loro borsette all’uncinetto. Da qui l'idea: riprendere alcuni suoi modelli e riproporli in chiave contemporanea, contraddistinguendoli con una chiusura che rimanda all’immagine dell’ago e del filo. Dalla daily bag alla clutch, la collezione FW 20/21 si ispira alla corrente astrattista.

Gaynor Bongard

 

La solidità di un'azienda familiare e la creatività di un team italo-inglese tutto al femminile hanno reso questo brand, nato nel 1999, un punto di riferimento importante per chi ama gli accessori. Gaynor Bongard firma calde stole realizzate con mischie di doppio filato in lana e cachemire, cappe dal sapore sartoriale e gilet da abbinare ai look più urbani. Per i party o le cerimonie, i filati si impreziosiscono di effetti speciali trasparenti e luminosi.