Matteo Molinari: : Conosciamo i finalisti di Who is On Next? Uomo 2013

Primo coup de foudre con la moda.
Risale alla mia memoria di bambino. Quando avevo 3-4 anni, mia madre realizzava con la macchina da cucire dei completi di tweed con gilet e pantaloni alla zuava abbinati. Recentemente mi è capitata in mano una foto in cui indosso uno di questi completi e sembravo davvero felice: credo sia questo il mio primo incontro col piacere di indossare qualcosa di diverso e personale.
 
Una frase-citazione-canzone per descrivere il tuo stile.
The New is not a fashion, it is a value (Roland Barthes) 
 
Cos’è davvero innovativo oggi?
Il ritorno alla tradizionale sartorialità maschile con un twist. Utilizzare tecniche e lavorazioni di alta qualità e ore di paziente lavoro per costruire capi fatti per durare e diventare parte integrante della vita di chi li possiede.
 
Uno stilista, corrente artistica, persona che ti ha influenzato in modo particolare, e perchè?
Hedi Slimane per come ha rivoluzionato la silhouette maschile e per aver dimostrato che un abito ha ancora molto da dire grazie a uno charme fortissimo unito a una sensualità spiccatamente cerebrale.
 
Forme, colori e tendenze della primavera/estate 2014.
Colori muti, come il grigio e il verde militare uniti al nero e ad un tocco di rosso. Lavorazioni hand-made tradizionali e maglieria fatta a mano associate a dettagli in metallo cromato. Tessuti semitrasparenti presi dallo sportswear e affiancati a tessuti più tradizionali sempre sheer. Fresco di lana e robusto twill di cotone. Fresco popeline di cotone e morbidissima nappa. Silhouette asciutte ma non skinny.