PITTI UOMO 97. QUALI SONO
GLI HIGHLIGHTS DI QUESTA EDIZIONE?

Tra nuovi spazi espositivi, debutti e ritorni importanti, ecco una rapida carrellata degli eventi da non perdere in Fortezza in questa edizione!
 

Herno e Herno Laminar presentano il loro mondo e le loro collezioni AI2021 in un nuovo e unico spazio espositivo, i 400 metri quadrati del Teatrino Lorenese.

 

Closed x Nigel Cabourn: il contemporary design brand tedesco Closed e il celebre designer britannico Nigel Cabourn hanno unito le visioni creative in una nuova collezione per l’autunno/inverno 2020. I look di ispirazione navale per uomo e donna saranno svelati per la prima volta a Pitti Uomo 97.

 

Lo storico brand Falke, conosciuto per le sue collezioni legwear, socks e abbigliamento di alta qualità, celebra il 125esimo anniversario con una presentazione speciale a Pitti Uomo 97, in onore della propria storia che si proietta al futuro.

 

Sergio Rossi partecipa per la prima volta a Pitti Uomo 97 per il lancio globale dell’esclusivo progetto Sergio Rossi Uomo, che sarà presentato allo spazio Sprone della Fortezza da Basso.

 

Bosco: il brand del gruppo russo Bosco di Ciliegi – noto per l’esperienza olimpica e la linea d’abbigliamento per competizioni sportive – si presenterà per la prima volta a Pitti Uomo con una location speciale nel Piazzale centrale della Fortezza da Basso: una pista da curling che riflette il focus del marchio sul lifestyle attivo.

 

Arc’teryx Veilance (Canada), F/CE (Giappone) e Rolf Ekroth (Finlandia) sono tra i nuovi brand da segnalare a questo Pitti Uomo, nella sezione I Go Out.

 

Tra le presentazioni speciali a Futuro Maschile: il ritorno di Sealup, brand leader per “Rainwear” e “Outerwear” interamente Made in Italy; e Côte&ciel, il brand parigino di zaini, borse e accessori che coniuga spirito fashion e attitudine industrial design.

 

Karl Lagerfeld torna a Pitti Uomo con “A Tribute to Karl: The White Shirt Project”: il progetto espositivo curato da Carine Roitfeld, Style Advisor per la maison, presenterà un’edizione personalizzata della celebre camicia bianca del designer, creata da un gruppo di artisti, attori, modelli, designer e amici, tra cui Cara Delevingne, Lewis Hamilton, Tommy Hilfiger, Sebastien Jondeau, Kate Moss e Takashi Murakami.

 

Il rientro a Pitti Uomo di HUNTER, il marchio heritage britannico la cui collezione include gli inconfondibili e iconici stivali da pioggia.

 

Il debutto a Pitti Uomo, in uno spazio all’area Monumentale, del luxury sportswear brand JET SET, fondato a St. Moritz nel 1969 e ora sotto la direzione creativa di Michael Michalsky.

 

Daoyuan Ding, il designer cinese vincitore del premio ITS - International Talent Support debutta a Pitti Uomo presentando la sua collezione e la sua cifra creativa all’interno della sezione Unconventional.

 

 

IL LANCIO DEL PROGETTO “MY WARDROBE: MAN OUTERWEAR TO INNOVATE WOOL CRAFTMANSHIP”


A Pitti Uomo 97 verrà svelato – con un’installazione speciale al Padiglione Centrale – “MY WARDROBE: MAN OUTERWEAR TO INNOVATE WOOL CRAFTMANSHIP”: un progetto di The Woolmark Company, con il patrocinio della “Campaign For Wool - patron HRH Prince of Wales”, sviluppato dagli studenti dell’Accademia Costume & Moda, con la collaborazione di Maison Valentino e Dyloan Bond Factory. Parole chiave del progetto: Wool, Craftmanship, Innovation, Identity.