DATI DI AFFLUENZA

L’esperienza Super conquista anche a questa edizione buyer ed espositori: per il salone donna di Pitti Immagine feedback positivi sulla selezione dei brand - centrata sulle esigenze del mercato, le novità dei talenti dai nuovi scenari creativi, e un layout chiaro e funzionale allo scouting. Sono stati circa 5.700 i compratori arrivati al Padiglione Visconti (+21% rispetto a un anno fa), con performance molto buone da Giappone, Spagna, Francia, Germania, Svizzera, Stati Uniti e Cina

L’edizione n.13 di SUPER, il salone prêt-à-porter e accessori donna di Pitti Immagine, al suo secondo appuntamento in Via Tortona (Milano 22-25 febbraio 2019), si è conclusa in un’atmosfera molto dinamica e di lavoro intenso tra gli stand del Padiglione Visconti, che hanno visto protagonisti le nuove collezioni di 108 brand internazionali per l’autunno-inverno 2019-2020.
  
I dati di affluenza finale hanno fatto registrare quota 5.700 compratori intervenuti (+21% rispetto alla precedente edizione invernale del febbraio 2018) – con numeri in aumento sia per l’estero che per le presenze italiane. I buyer internazionali hanno superato le 1.100 presenze complessive, a rappresentare circa il 20% del totale, con più di 50 paesi di provenienza. Tra i mercati esteri le performance migliori sono quelle dei buyer da Giappone, Spagna, Francia, Germania, Svizzera, Stati Uniti e Cina.
La classifica dei top 15 mercati di riferimento del salone vede in testa il Giappone, seguito da Spagna, Germania, Francia, Svizzera, Cina, Austria, Stati Uniti, Grecia, Regno Unito, Corea, Olanda, Belgio, Russia, Ucraina.
 
Super conferma le sue caratteristiche vincenti - dice Agostino Poletto, Direttore Generale di Pitti Immagine - e raccoglie gli apprezzamenti dei buyer arrivati a Milano e delle aziende partecipanti. Quattro giorni di lavoro intenso in un’atmosfera stimolante, pensata per offrire al pubblico un’esperienza di prodotto moda e una segmentazione molto precise. I feedback sul lavoro attento di selezione sono stati unanimi: sul bilanciamento tra aziende di riferimento per qualità di prodotto, brand forti nel mondo delle collezioni capsule, accanto agli accessori più creativi e ai giovani designer, come quelli arrivati dal Sud America per il progetto Super Talents in collaborazione con Vogue Italia e Vogue Talents, i designer armeni in collaborazione con la Fashion & Design Chamber of Armenia, e la partecipazione speciale di Stand, tra i più acclamati brand emergenti della moda scandinava. Siamo consapevoli che lo scenario del retail moda è in grande evoluzione e sta vivendo un momento complesso, sia in Italia che all’estero, e per questo vogliamo che Super sia sempre di più un appuntamento buyer oriented, capace di presentare idee e prodotti stimolanti. Anche la location fa la sua parte, in un’area ormai diventata punto di riferimento per le presentazioni moda a Milano, e per le caratteristiche specifiche del Padiglione Visconti: un’architettura che ha grande affinità estetica con lo spirito di ricerca di Super”.