“Come eravamo golosi”.
Asta di libri di ricette da collezione

Come Eravamo Golosi Asta di Libri di Cucina-18

Stazione Leopolda - Area Ring

A questa edizione di Taste, Pitti Immagine e Guido Tommasi Editore presentano anche un’asta speciale dedicata alla storia della cucina stampata.

Domenica 13 marzo (ore 12), sul palco dei Taste Ring saranno protagonisti libri di cucina da collezione, volumi preziosi e rari che ripercorrono l’evoluzione della cucina e del mangiar bene, selezionati assieme a Valentina Romano della Libreria della Natura di Milano.

A fare da banditori d’eccezione ci saranno Fede & Tinto, autori e conduttori del programma Decanter di Radio2, e l’intero ricavato dell’asta sarà devoluto all’AIRC.

Ecco alcuni dei libri più pregiati che saranno all’asta:

 
“Ricettario Carli. Manuale di igiene alimentare per la preparazione di vivande sane e gustose”
Del Cav. Amedeo Pettini. Edito da Pizzi & Pizio per Fratelli Carli Oneglia, Milano, 1936.
Con illustrazioni del pittore Giuseppe Cappadonia, una prima edizione di sorprendente e assoluta rarità. Un celebre e ottimo manuale. L’autore fu capo-cuoco di S.M. il Re d’Italia.

“Maison Rustique des Dames”‎
Parigi, 1888 di Elisabeth Millet-Robinet. Tredicesima edizione di questa celeberrima "Bibbia" della gestione della casa. "Quest’opera che è divenuta assolutamente classica è una piccola enciclopedia molto completa e che rende dei grandi servigi... La parte culinaria è molto importante e occupa l’intero primo volume" (Vicaire). 
 
“Manuale pratico di cucina, pasticceria e credenza. Per l’uso di famiglia”
Tipografia Emiliana, Venezia, 1904. Prima edizione. 
Il nome dell’Autrice non compare nel volume. In seguito, nel 1908, con la prima edizione del suo "Il Piccolo focolare" si firma solo con le iniziali; nella seconda edizione invece, nel 1921, il nome compare per esteso. L’opera è tra le primissime, se non la prima in assoluto, in Italia ad essere dedicata alle donne di casa. 
 
“Les Meilleures recettes culinaires” Parigi, 1925, Blondel La Rougery. A cura del comitato per la Semaine du Poisson de Boulogne-sur-Mere. 

“100 maniere di cucinare il vitello”, Sonzogno editore, Milano, 1927. L'opuscolo contiene 100 ricette, alcune molto originali: animelle alle punte d'asparagi, cervello in carocci, crema di cervello, coda alla purée di castagne, fegato incamiciato, fricandò, intingolo di animelle, piedi in salsa composta, pudding...
 
“Angostura Aromatic Bitters for Home Use. A book of reference on many subjects relative to the table” AA.VV., London, 1946. Brossura figurata. 
 
“L’arte conviviale spiegata al popolo”
Di Giovanni Rajberti. Edito da Coi tipi del Bertieri, Milano, 1937. 
Due volumi con quattro illustrazioni di Anselmo Bucci.
 
“La Scienza in cucina e l’arte di mangiare bene. Manuale pratico per le famiglie”
Di Pellegrino Artusi, Firenze, Bemporad Editore, 1920. 
790 ricette con in appendice, “La cucina per gli stomachi deboli”. 
 
E ancora tanti altri titoli:
Piero Collina, “Comaschi a tavola”, Cesare Nani, 1972.
Gianna Montecucco Rogledi, “Sotto vetro. Frutta, verdura, funghi, fiori”, Longanesi 1973.
Giovanni Bassi e Andrea Musi, “La ballata del risotto”, Mursia 1975. 
Giovanni Gelati, “Il Re dei cuochi”, Biblioteca Gastronomica Sabatiniana, 1972.
Righi Parenti, “La cucina degli Etruschi”, Sugar, 1972.  
Alessandra Macchi, “La cucina della nonna”, De Vecchi, 1974. 
Leo Codacci, “Civiltà della tavola contadina in Toscana”, Sansoni 1981.
Giulio Bizzarri, Eleonora Bronzoni, Corrado Costa, “Il porco di Venere”, Comune di Reggio Emilia, 1982.  
Bice Savorgnan di Brazzà Visconti, “La nuova cucina”, Edizioni Ceschina, 1953.  
Irma Naso, “La cultura del cibo - Alimentazione, dietetica, cucina nel basso medioevo”, Paravia, 1999.
Antonella Salvatico, “Il principe e il cuoco … corte sabauda nel quattrocento”, Paravia 1999.
Ferruccia Cappi Bentivegna, “Chi beve birra…” Canesi, 1965.
Pier Maria Paoletti, “La buona tavola”, Mondadori - Panorama, 1969.  
Huguette Couffignal, “La cucina povera”, Rizzoli, 1970.
Maria Luisa Incontri Lotteringhi della Stufa, “Il Girarrosto. Come si cucina la selvaggina”, Olimpia Editore
Paglia, “Breviario della buona cucina bolognese”, Calderini, 1959.
Mondovì, “Folklore e gastronomia tra Secchia e Panaro”. Coptip. 1968.
Riccardo Morbelli, “Il Boccafina. Ossia il gastronomo avveduto”, Casini, 1968.
Armando Gariboldi,”L’Industria del riso in Italia”, Trinacria, 1939.