Acqua

Torna su

àcqua / ˈakkwa/ o †àqua

[lat. ăqua(m), di orig. indeur. ≈ 1224]
 
A s. f.
Liquido trasparente, incolore, inodore, insapore; la sua molecola è formata da 2 atomi di idrogeno e 1 di ossigeno; è costituente fondamentale degli organismi viventi, diffusissima in natura, indispensabile a molti processi chimici nel mondo organico e minerale: acqua di sorgente, naturale, di rubinetto, minerale, oligominerale, potabile, gassata.

Nonostante sia incolore, inodore e insapore, l'acqua in cucina, rappresenta l’elemento principale di alcune ricette. 

Taste presenta:
ACQUA DI TOSCANA SAN FELICE ® | ACQUA PLOSE

Birra

Torna su
bìrra / ˈbirra/
[ted. Bier: dal lat. bĭbere ‘bere’ ≈ 1521]
 
s. f.
Bevanda ottenuta per fermentazione alcolica di una decozione acquosa di malto di orzo, di frumento e di altri cereali, mescolata a sostanze aromatizzanti come il luppolo e contenente anidride carbonica: birra scura; birra rossa; birra chiara, bionda.

Una delle più note bevande alcoliche del mondo. Una gustosa variante è la birra artigianale, cruda, integra e senza aggiunta di conservanti, prodotta spesso in quantità limitate da artigiani birrai, come dice Unionbirrai “con un alto contenuto di entusiasmo e creatività”. E se in gergo si dice spesso “a tutta birra” … qualche cosa vorrà pur dire?”

Taste presenta:
32 VIA DEI BIRRAI | BALADIN | BIRRA ABBA - CNABIRRA AMARCORDBIRRA DEL BORGO | BIRRA MOA - MY OWN ALE  | BIRRA SAN GABRIEL | BIRRIFICIO BRUTON | BIRRIFICIO DEL FORTE |  BIRRIFICIO ELSA - CNABIRRIFICIO I DUE MASTRI | BIRRIFICIO ITALIANO | BIRRIFICIO MATH | BIRRIFICIO SAN QUIRICO  

Caffè e infusi

Torna su

caffè / kafˈfɛ*/

[turco kahve, dall'arabo qahwa ‘bevanda eccitante’ ≈ 1585]

A s. m. inv.
♦ Arbusto tropicale sempreverde delle Rubiacee con foglie ovate e glabre, fiori bianchi ascellari, frutto consistente in una drupa rossa con nocciolo contenente uno o due semi (Coffea arabica) | ogni seme di tale pianta
♦ Sostanza aromatica ottenuta per torrefazione e macinazione dei semi contenuti nei frutti della pianta del caffè: grani, chicchi di caffè; caffè in grani; caffè macinato | caffè verde, qualsiasi caffè in seme, privato della buccia, prima della torrefazione | caffè torrefatto, caffè verde sottoposto a un qualsiasi grado di torrefazione | caffè decaffeinato, dal quale è stata estratta la caffeina | caffè solubile, sostanza solida, disidratata e solubile in acqua, ottenuta a partire dal caffè torrefatto
♦ Bevanda preparata per decozione a caldo di caffè torrefatto e macinato: fare, preparare il caffè; offrire una tazza di caffè, un caffè; caffè caldo, freddo


infùso / inˈfuzo/

B s. m.
Bevanda o soluzione ottenuta per infusione.

Che sia in versione lunga, ristretta, americana, macchiata, corretta, in tazza grande, piccola, di vetro o ceramica, il caffè è la "droga" preferita dell'uomo moderno. Tè, camomilla, tisane & Co, semplicemente "infusi" per gli amici, sono bevande aromatiche con proprietà più o meno curative, servite generalmente calde o fredde, ottenute per infusione di foglie, essiccate e tritate, in acqua bollente. Ideali per un pomeriggio di pioggia o una serata rilassante.  

Taste presenta:
ANHELO CAFFE' | CAFFE' DEL FARO | CAFFE' GIORDANO | COCCOLE | DAMMANN FRERES | DOLCI AMERICANI | IL MERCANTE DI SPEZIE | LA VIA DEL TE' | LE PIANTAGIONI DEL CAFFE'  | MERIDIANI | TORREFAZIONE CAFFE' LELLI | TORREFAZIONE ESPRESSO GIADA CAFFE' - CNA

Carne e Salumi

Torna su

càrne / ˈkarne/
[lat. cărne(m), che aveva anticamente il sign. di ‘parte’ ≈ 1261 ca.]

 
s. f.
Parte commestibile degli animali, spec. di mammiferi e uccelli ma anche di pesci, crostacei e molluschi; è costituita prevalentemente dal tessuto muscolare e adiposo e da quantità variabile di tendini: carne bovina, ovina, suina, equina; carne in conserva, in scatola, congelata, affumicata; la pregiata carne dei branzini


salùme / saˈlume/
[dal lat. mediev. salūmen (nt.) ‘insieme di cose salate’, da sāl, genit. sălis ‘sale’ ≈  av. 1556]

s. m.
♦ (spec. al pl.) ogni prodotto alimentare lavorato partendo da carne spec. suina sia salata, aromatizzata e stagionata (prosciutto, capocollo, spalla ecc.) sia tritata e insaccata (salame, mortadella, salsiccia ecc.) | comunemente ogni tipo di affettato: un antipasto di salumi misti.
♦ cibo preparato e conservato col sale.

Cioccolato

Torna su

cioccolàto / tʃokkoˈlato/ o cioccolàtte, cioccolàtto, ciocolàte

[azteco chocolatl, attrav. il fr. chocolat ≈ 1685]
 
s. m.
prodotto alimentare di elevato valore energetico a base di cacao, diverso per composizione, lavorazione e confezione | cioccolato al latte, con aggiunta di latte in polvere o condensato | cioccolato fondente, cioccolato amaro, con punto di fusione più basso di quello del cioccolato al latte; è prodotto con cacao di alta qualità e aromatizzato | cioccolato bianco, a base di burro di cacao | cioccolato gianduia, con nocciole tostate e macinate. 

Alimento conosciuto fin dalla prima infanzia come espressione massima del gusto e della felicità. Ottima cura per cuori infranti e corollario d’amore, il cioccolato, meglio il cacao, è noto fin dai tempi di Maya e Atzechi. E' definito come il nuovo “oro nero”, grazie anche alle sue note proprietà benefiche, e non solo per le endorfine, e alle varianti più... Piccanti!

 

Taste presenta:

 

Dolci e Dolciumi

Torna su

dólce / ˈdoltʃe/ o dólze

[lat. dŭlce(m), di etim. incerta; la variante †dolze attraverso l'ant. provenz. dolz ‘dolce’ ≈ v. 1250]
 
A agg.
♦ Che ha il gradevole sapore proprio dello zucchero, del miele e sim.: bevanda dolce; mandorle dolci | farina dolce, quella di castagne | caffè dolce, zuccherato CFR. glico- CONTR. amaro
♦ Che contiene una maggiore quantità di zucchero rispetto ad altri cibi o bevande dello  stesso tipo: vino, liquore dolce CONTR. secco
B s. m.
♦ Cibo che ha come ingrediente fondamentale lo zucchero o il miele: il budino è il dolce che preferisco | confetto, caramella, cioccolatino, pasta dolce e sim.: mangiarsi un dolce | piatto dolce servito solitamente alla fine di un pranzo: dolce o formaggio; essere al dolce | dolce al cucchiaio, ogni dolce che, per la sua consistenza cremosa, si consuma con il cucchiaio (per es. lo spumone o la mousse)


dolciùme / dolˈtʃume/
[da dolce ≈ av. 1535]
 
s. m.
(spec. al pl.) Qualsiasi prodotto dell'industria dolciaria: dolciumi freschi, secchi; negozio di dolciumi; una scatola di dolciumi.                  

Sempre troppo presenti nella dieta dell’uomo, non lo sono di certo per la nostra golosità. E se una mela al giorno toglie il medico di torno... chissà un macaron che cosa potrà fare!

Taste presenta:

AMARI ITALY- CNA | ANTICO FORNO SANTI - CNA | AVIDANO | B.LANGHE | BAGHI'S | BISCOTTIFICIO ANTONIO MATTEI - DESEO | BOCCHIETTO PASTICCERIA | VILLA REALE CAMPO D'ORO LICATA | IL CIOCCOLATO DI BRUCO  | CUORE DI | D. BARBERO 1883 | DALL'AVA BAKERY MARIAVITTORIA | DI CIACCIO PASTICCERI ARTIGIANI DAL 1928 | DI MASSO SCANNO DOLCI DI NATURA | DOLCI AMERICANIDOLCITERREFABBRI DELIZIE DA FORNOFAUSTO PASTICCERIA  | FILIPPI PANETTONIFORNO VANNINI PRODOTTI ARTIGIANALI - CNAGELATERIA MANIIL MERCANTE DI SPEZIEKRUMIRI ROSSILA PERLA DI TORINO - CNALE PIANTAGIONI DEL CAFFE' | LEM BY PASTICCERIA MARISALENTI PREGIATA FORNERIALOCANDA LA POSTALOISON PASTICCERI DAL 1938PASTICCERIA LORENZETTI | MARABISSIMOLINO GATTIMOLINO ROSSETTOPANELAPARIANIPASTICCERIA FRACCAROPASTICCERIA GIOTTO DAL CARCERE DI PADOVA | PASTICCERIA MARIUCCIAPASTIFICIO ARTIGIANALE NICOLA RUSSO | PERROTTA | PINTAUDI BISCOTTIPRIMO PAN BISCOTTI DI BATTIFOLLOPRUNOTTO MARIANGELARELANGHEROMANIAE TERRAESAPORI DEL LAGONERO - CNA | SICILFRUTTISIKELOS | T'A SENTIMENTO ITALIANO | TERRA DELLE NOCCIOLE | TORTA BAROZZI - PASTICCERIA GOLLINI | TORTAPISTOCCHI ® - FIRENZE | VALIER - LINEA NOCE VERDE | VILLA MARTA | VINCENTE DELICACIES 

Funghi e Tartufi

Torna su
fùngo / ˈfunɡo/
[vc. dotta, lat. fŭngu(m), di orig. preindeur. ≈ 1310]
 
s. m. (pl. -ghi)
(bot.) Vegetale privo di clorofille, di forma e dimensioni varie, saprofita, parassita o simbionte | (per anton.) corpo fruttifero di varie specie, di forma varia, spec. a cappello


tartùfo (1) / tarˈtufo/
[lat. parl. territūfru(m) ‘tubero (nella variante dial. tūfer) di terra’ ≈ sec. XIV]
 
s. m.
Correntemente, fungo sotterraneo degli Ascomiceti a forma di tubero globoso irregolare, di cui sono note specie commestibili assai pregiate | tartufo nero, bruno, verrucoso, di odore piccante, pregiato se raccolto immaturo.

I funghi accompagnano e insaporiscono molti piatti della tradizione culinaria italiana. Si dice che non facciano quasi ingrassare, visto il ridottissimo contenuto calorico. E anche con il contenuto di sali minerali e vitamine non scherzano!

Funghi che crescono sotto terra, sono i Tartufi. Pregiate cesellature di gusto della buona tavola, è proprio il caso di dire che "chi trova un tartufo trova un tesoro!"

 

Taste presenta:

AZ. AGR. SAN PIETRO A PETTINE | FRANTOIO DI SANT'AGATA D'ONEGLIA | GIULIANO TARTUFIINAUDILA CASA DI CACCIANATURAINTASCA.IT | PIEMONT FUNGO - ANTICHE TRADIZIONIPRUNOTTO MARIANGELASAVINI TARTUFIT&C TARTUFI E SPECIALITA' TARTUFI STEFANIA CALUGITARTUFLANGHE   

Liquori e Distillati

Torna su

liquóre / liˈkwore/ o (poet.) licóre

[vc. dotta, lat. liquōre(m) ‘liquido’, da liquēre ‘essere liquido’ ☼ av. 1311]
 
s. m.
Bevanda alcolica dolcificata e aromatizzata con essenze vegetali
 
 
distillàto / distilˈlato/ o †destillàto
A part. pass. di distillare; anche agg.
 
B s. m.
♦ Prodotto di una distillazione
♦ (per anton.) Correntemente, bevanda fortemente alcolica, ottenuta per distillazione di un liquido fermentato.

Meglio conosciute come bevande “spiritose” e no, non stiamo parlando di senso dell’umorismo, anche se un certo abuso di bevande “spiritose” può portare a paradossali stati di comicità. I liquori sono bevande con un’alta gradazione alcolica (generalmente tra i 30 e i 50 gradi) ottenute dalla miscela per distillazione o macerazione di vino, cereali o frutta, o per infusione di alcol, essenze aromatiche e zucchero. Un distillato o acquavite, invece, è un prodotto alcolico derivante dalla distillazione di un fermentato, generalmente di origine vegetale. Tra i distillati più famosi: cognac, brandy, grappa, acquavite, calvados, prunelle e kirsch, rum, whisky, vodka.

 

Taste presenta:

Marmellate e conserve

Torna su

marmellàta / marmelˈlata/

[portog. marmelada, da marmelo ‘cotogna’, dal lat. melimēlu(m) dal gr. melímēlon, comp. di méli ‘miele’ e mêlon ‘mela’ ☼ 1579]
 
s. f.
Nella classificazione merceologica, conserva di agrumi lasciati cuocere, con aggiunta di molto zucchero, fino ad ottenere una buona consistenza | nel linguaggio comune, confettura di frutta
 

conserva / konserˈva/
[vc. dotta, lat. conservāre]
 
Mantenere, spec. un alimento nello stato originario, evitando ogni alterazione o deterioramento: conservare con, sotto olio, sale; conservare sotto, nello spirito; conservare nella salamoia, nella calce, in ghiaccio; conservare la carne in frigorifero, le cipolline sotto aceto, i pomodori in scatola.

"Mescolanze gelificate ottenute dalla cottura di frutta o verdura in pezzi (o in purea, in polpa o in succo), con zucchero ..." Detto così non suona molto invitante, vero? E pensare che le marmellate sono talmente gustose da aver dato vita al detto "colti con le mani nella marmellata!" ... Chissà perchè?

 
Taste presenta:
ACETAIA LA BONISSIMA | AGRIGENUS | AZ. AGR. AGNONIAGRIMONTANA | AGRIRAPE | ALBERGIAN | ALPE PRAGAS | AZ. AGR. FRATEPIETRO DAL 1890 | AZ. AGR. LA GOLOSA | BAGHI'S | VILLA REALE CAMPO D'ORO LICATA | CASA BARONE | CASA CORNELI | CASCINA REVIGNANO | CESARE E CESARA BUONAMICI | CORTE DONDA | DE CARLO - MASTRI OLEARI DAL 1600 | FONTEROSA | FRANTOIO BIANCO | FRANTOIO DI SANT'AGATA D'ONEGLIA | LA GIARDINIERA DI MORGAN | GIULIANO TARTUFI | HAPPY MAMA | I CONTADINI - GAL CAPO DI LEUCAIL GENOVESE PESTO FRESCO | INAUDIINSERBO | LA BAITA AZIENDA AGRICOLA | LA CASA DI CACCIA | LA DISPENSA DI AMERIGO | LA NICCHIA PANTELLERIA | LE MONFUMINE | LEM BY PASTICCERIA MARISA | LOCANDA LA POSTA | LUVIRIE BY PITTURE PER PAPILLE | MASSERIA DAUNA DI POZZUTO SAVERIA | MASSERIA MIROGALLONATURA È PIACERE - TUTTOVO - CNANATURAINTASCA.IT | OFFICINA ALIMENTARE ITALIANA | OSTERIA DE' CIOTTI | PAOLO PETRILLI | PASTIFICIO ARTIGIANALE NICOLA RUSSO | PER BOSCHI E CONTRADE | PERCHE' CI CREDO | PRUNOTTO MARIANGELA | ROMANIAE TERRAE | SALSA DI LUMACHE ALLA CANTALUPESE SAMPERI AZ. AGRICOLA | SCYAVURU SRL | SOLO SOLE | TENUTA FRAGASSI | VILLA MARTA 

Miele e derivati

Torna su

mièle / ˈmjɛle/ o (poet.) mèle

[lat. mĕl, nom., di orig. indeur. ≈ 1241]
 
A s. m.
Sostanza zuccherina di colore che va dal molto chiaro al bruno scuro a seconda dell'origine che le api producono elaborando il nettare tratto dai fiori e da altri succhi dolci delle piante; inzialmente liquido, tende a cristallizzare col tempo | miele vergine, che cola spontaneo dai favi delle api | miele selvatico, di api non allevate | dolce come miele, dolcissimo.

Il cibo degli dei per i Greci, dolce vademecum nell'aldilà per gli Egizi, ingrediente di creme per i Sumeri, purificante per la medicina ayurvedica … Da millenni il miele sembra essere la dolce cura a tutti i nostri guai! Anche quelli di cuore! Importanti sono anche i prodotti di apicoltura derivati dal miele e con rinomate proprietà terapeutiche, come la Pappa Reale e il Propoli.
 

Taste presenta:
APICOLTURA CAZZOLA | VILLA REALE CAMPO D'ORO LICATA | CASA DI MONTE | GIULIANO TARTUFI | LA CASA DI CACCIA | LA MEIRO - TERRE DI CASTELMAGNO |  MASSERIA DELLE SORGENTI FERRARELLE | NATURAINTASCA.IT | PER BOSCHI E CONTRADE | PRUNOTTO MARIANGELA | ROMANIAE TERRAE | VILLA MARTA 

Olio e Aceto

Torna su

òlio / ˈɔljo/

[lat. ŏleu(m), dal gr. élaion, di orig. preindeur. ☼ 1287]

s. m. (pl. òli o òlii)
Sostanza liquida, untuosa, di composizione e proprietà assai variabili, insolubile in acqua; olio vegetale, ottenuto per estrazione dai semi o frutti vegetali: olio di mais, di arachide, di girasole CFR. oleo-, elaio-; olio vergine d'oliva, ottenuto esclusivamente per spremitura, senza manipolazioni; olio d'oliva, miscela d'olio vergine e rettificato; olio animale, ottenuto per estrazione dalle parti grasse degli animali: olio di pesce, di balena, di fegato di merluzzo.

Olio & Aceto, la coppia più longeva della cucina. Le due metà della stessa mela, pardon oliera! 

Olio - sostanza di consistenza fluida e untuosa, più leggera dell'acqua e non solubile in essa. Si annoverano varie tipologie di olio vegetali: di oliva, di semi, di arachide, di soia e di girasole. 
Aceto - generalmente prodotto della fermentazione di liquidi alcolici, come vino e birra, l’aceto è usato come condimento o conservante di cibi. Esistono varie tipologie di aceto: bianco, rosso, di riso, di mele…. 
 
Taste presenta:
ACETAIA CASTELLI | ACETAIA FABBI SOCIETA' AGRICOLA ACETAIA GIUSEPPE GIUSTI | ACETAIA LA BONISSIMA | ACETAIA LEONARDI | ACETAIA PALTRINIERI | ACETOMODENA SOCIETA' AGRICOLA | AZ. AGR. AGNONI | AGRICOLA FRANCO TAMBORINO FRISARI | OLIO ANFOSSO  | AZ. AGR. ALBERTI GUIDO | AZ. AGR. FRANCESCA STAJANO AZ. AGR. FRATEPIETRO DAL 1890 | AZIENDA AGRARIA CIARLETTI SIMONA | VILLA REALE CAMPO D'ORO LICATA | CASA CORNELI  | CASA DI MONTE CASA GALLI DI MONTALTO | CASTELLO SONNINO | CESARE E CESARA BUONAMICI | CONSORZIO PER LA TUTELA DELL'OLIO | DE CARLO - MASTRI OLEARI DAL 1600 | DELICATEZZE DELLA RIVIERA| FATTORIA DIANELLA | FRANTOIO BIANCO | FRANTOIO DI SANT'AGATA D'ONEGLIA | FRANTOIO DI SANTA TEA | FRANTOIO FRANCI | GIULIANO TARTUFI | IL BORGO DEL BALSAMICO | IL BOSCHETTO INAUDI | LA BAITA AZIENDA AGRICOLA | LA CASA DI CACCIA | LA DISPENSA DI AMERIGO | LUCORE | MASSERIA DELLE SORGENTI FERRARELLE | MATE OPERA OLEI | PARIANI | ROMANIAE TERRAE | RUSTICHELLA D'ABRUZZO | SAMPERI AZ. AGRICOLA | TENUTA FRAGASSI | TERRE DI GRIFONETTO URSINI | VIGNOLI 1946 | PIANA DEL LENTISCO - GAL CAPO DI LEUCA | TENUTA BIANCO - GAL CAPO DI LEUCA | TERRE DI LEUCA - GAL CAPO DI LEUCA  

Pasta, riso e cereali

Torna su
pàsta / ˈpasta/
[lat. tardo păsta(m), dal gr. pastái, pl., ‘farina con salsa’, da pássein ‘impastare’, di etim. incerta ≈ 1310]
 
s. f.
♦ Farina stemperata in acqua, lavorata e ridotta in una massa soda e duttile: fare, spianare la pasta | pasta cresciuta, trattata con il lievito | pasta alimentare, impasto di grano duro e acqua, non fermentato, essiccato in forme varie, da cuocersi per essere consumato in brodo o asciutto | pasta glutinata, con aggiunta di glutine
♦ Correntemente, pasta alimentare: pasta comune, all'uovo, verde; pasta corta, lunga, bucata; pasta al sugo, al burro; buttare, colare, condire la pasta 
♦ Pasta alimentare cotta con sale in acqua bollente, scolata e variamente condita: pastasciutta al pomodoro, al ragù, al burro e parmigiano; un bel piatto di pastasciutta


rìso (3) / ˈriso/ (o -ṣ-)
[lat. orȳza(m), dal gr. óryza, di orig. orient. ≈ av. 1320]

A s. m.
♦ Pianta delle Graminacee coltivata in ambiente umido, di origine asiatica, che ha fusto glabro, pannocchia serrata con spighette di un solo fiore e cariossidi commestibili (Oryza sativa). 
♦ I granelli commestibili della pianta omonima: mondare, pilare, il riso; riso raffinato; riso in brodo; torta di riso; riso brillato, che è stato sottoposto a brillatura; riso comune, che si sfarina facilmente per cottura; riso fino, molto duro; riso superfino, grosso e a chicco lungo, molto resistente alla cottura

 
cereàle / tʃereˈale/
[vc. dotta, lat. cereāle(m), da Cĕres, dea della terra e dell'agricoltura; nel sign. 2 calco sull'ingl. cereals ☼ 1483]
 
A s. m.
♦ (spec. al pl.) Denominazione di ciascuna delle varie piante erbacee delle Graminacee (come il grano, il riso, il granturco, l'orzo e sim.) e del grano saraceno (appartenente alle Poligonacee), che forniscono frutti e semi usati, spec. sotto forma di farina, nella alimentazione umana e animale | (est., al pl.) i frutti e i semi prodotti da tali piante: produzione, commercio, macinatura di cereali
♦ (est., al pl.) fiocchi di granturco, di avena e sim. (calco sull'ingl. cereals): fare colazione con latte e cereali.

Lo sapevate che la pasta ha una storia molto antica? Per molto tempo la tradizione ha attribuito a Marco Polo, di ritorno da un viaggio in Cina, l'introduzione in Italia della pasta, ma questa convinzione sembra essere sfatata a favore della nostrana Sicilia.

La produzione della pasta a livello industriale, sembra invece avere origine verso la fine del ‘700 nell’area del napoletano. Pasta secca, tenera o all’uovo, può essere prodotta dalla semola di grano duro o dalla farina di grano tenero. Accompagnata da sughi, salse e altri prodotti, la pastasciutta è uno dei primi piatti simbolo della cucina italiana.

Riso – con le sue circa 2500 varietà, il riso è il cereale base dell’alimentazione per più della metà della popolazione mondiale. Simbolo di fertilità, e per questo "lanciato" agli sposi, il riso è originario dell’India (e coltivato soprattutto nel continente asiatico) e introdotto in Europa da Alessandro Magno. Oggi, strano a dirsi, il produttore più importante di riso in Europa è proprio l’Italia. 
 
Cereali - prodotti agricoli alla base dell'alimentazione dell'uomo, i cereali sono piante erbacee della famiglia delle Graminacee come grano, riso, orzo, mais... che, allo stato naturale o macinati in farina, sono impiegati per zuppe, pane, paste, minestre, polente etc..
 
Taste Presenta:
ACQUERELLO | AGRICOLA DEL SOLE | AGRIRAPE | PASTA ALICA | AZ. AGR. ALBERTI GUIDO | AZIENDA AGRARIA CIARLETTI SIMONA | CIPRIANI FOOD | FABBRI DELIZIE DA FORNO | FILOTEA | FRANTOIO DI SANT'AGATA DONEGLIA | GIULIANO TARTUFI GRAGNANO IN CORSA | INAUDI | LA CAMPOFILONE FILIERA | LA CASA DI CACCIA | MARTELLI FAMIGLIA DI PASTAI DAL 1926 | MASSERIA DELLE SORGENTI FERRARELLE | MOLINO GATTI | MOLINO ROSSETTO | NATURAINTASCA.IT | NATURALIA | PANELA | PAOLO PETRILLI | PASTA LAGANO - PASTA DI ROMA | PASTA MANCINI | PASTA MICHELE PORTOGHESE | ARTIGIANO PASTAIO "CAV. GIUSEPPE COCCO" | PASTAI GRAGNANESI SOCIETA' COOPERATIVA | ANTICO PASTIFICIO MORELLI 1860 | PASTIFICIO ARTIGIANALE NICOLA RUSSO | PASTIFICIO BENEDETTO CAVALIERI DAL 1918 | PASTIFICIO CAPONI | PASTIFICIO DEI CAMPI | PASTIFICIO GENTILE DAL 1876 - GRAGNANO | PER BOSCHI E CONTRADE | PRINCIPATO DI LUCEDIO | ROMANIAE TERRAE | RUSTICHELLA D'ABRUZZO | TARTUFLANGHE | VERRIGNI - ANTICO PASTIFICIO ROSETANO | RISO ZACCARIA | PASTIFICIO CHELUCCI - CNA

Prodotti della panificazione

Torna su
pàne (1) / ˈpane/
[lat. pāne(m), dalla stessa radice di pāscere ‘pascere’ ≈ 1158]
 
s. m.
Alimento che si ottiene cuocendo al forno un impasto di farina, solitamente di frumento, e acqua, condito con sale e fatto lievitare: impastare, lievitare, infornare, cuocere, sfornare il pane; pane caldo, sfornato da poco; pane fresco, di giornata; pane raffermo, non fresco ma neppure stantio; pane stantio, duro e ammuffito; pane bianco, di farina di frumento; pane di segale, avena, orzo, di farina di tali cereali con aggiunta di farina di frumento; pane misto, di mistura, di una miscela di farine; pane inferigno, di farina di cruschello; pane nero, integrale, con farina non abburattata, contenente cioè anche la crusca; pane di semola, di fior di farina; pane di glutine, di farina senz'amido, per diabetici; pane giallo, o di meliga, con farina di granturco e segale; pane biscottato, croccante anche nell'interno per lunga e lenta cottura; pane azzimo, senza lievito né sale ; pane arabo; pane condito, all'olio, al burro, al latte; pan grattato;  pan unto

panificàre / panifiˈkare/
[vc. dotta, lat. tardo panificāre, comp. di pānis ‘pane (1)’ e -ficāre ‘-ficare’ ☼ av. 1606]
 
A v. tr. (io panìfico, tu panìfichi)
Trasformare in pane, usare per fare il pane: panificare la farina
 
B v. intr. (aus. avere)
Fare il pane: oggi non si panifica

Panificazióne, s. f. lavorazione del pane.

Per chi ha sempre le mani in pasta! I Il pane è forse il prodotto della panificazione più conosciuto, le cui origini risalgono al periodo neolitico. Per gli Egizi, che ne scoprirono la lievitazione, era fonte di ricchezza. Gli Antichi Greci ne producevano addiruttura 70 varianti differenti. 

Ma nella categoria di prodotti della panificazione e da forno, si annoverano anche pizza, pizzette, focacce, grissini, torte salate, dolci, biscotti .... insomma, la dieta ideale!

 

Taste presenta:
AGRICOLA DEL SOLE | BAGHI'S | I BIBANESI | CUORE DI | DALL'AVA BAKERY MARIAVITTORIA | FABBRI DELIZIE DA FORNO | FRESCO PIADA - ARTIGIANI DI RICCIONE | LEM BY PASTICCERIA MARISA | MARIO FONGO | MOLINO GATTI | MOLINO ROSSETTO | PANELA | PASTICCERIA GIOTTO DAL CARCERE DI PADOVA | PETRA - MOLINO QUAGLIA | ROMANIAE TERRAE | SOLO MAIS | FORNO VANNINI PRODOTTI ARTIGIANALI - CNA 

Prodotti Ittici

Torna su

ìttico / ˈittiko/

[dal gr. ichthyïkós ‘relativo al pesce (ichthýs)’, di orig. indeur. ≈ 1917]

agg. (pl. m. -ci)
Relativo ai pesci: mercato ittico

Per prodotti ittici si intendono i prodotti della pesca o di allevamento: marini o di acqua dolce o parti di essi comprese le loro uova o lattine.

Lo sapevate che il più antico pesce fossile è lo Haikouichthys? E' vissuto 500 milioni di anni fa. Il più grande pesce vivente è invece lo Squalo balena che può raggiungere i 20 metri di lunghezza e pesare fino a 34 tonnellate. I Paedocypris invece sono i pesci più piccoli al mondo.

 

Taste Presenta:

ACQUAPAZZA GOURMET | CALVISIUS CAVIARVILLA REALE CAMPO D'ORO LICATA | CAVIAR IMPORT - IRAN DARYA | CODA NERA | FRANTOIO BIANCO | FRIULTROTAGHEZZI - GENUINE TRADIZIONI DI MARENATURAINTASCA.ITROCCA STEFANO DAL 1986 "LA BOTTARGA" | ROMANIAE TERRAESCHOONERTONNO COLIMENATROTA OROUPSTREAM | VALSANA 

Prodotti lattiero caseari

Torna su

lattièro / latˈtjɛro/

[da latte ≈ 1950]
 
agg.
Che concerne la produzione, la lavorazione o il commercio del latte: mercato lattiero.


caṣeàrio / kazeˈarjo/
[vc. dotta, lat. tardo caseāriu(m), da cāseus ‘cacio’ ≈ 1865]
 
agg.
Relativo alla produzione e lavorazione dei latticini: industria casearia; prodotti caseari.

Il Latte & i suoi derivati. La grande famiglia degli yogurth, dei formaggi, delle panne, del burro e del gelato. 

Per latte si intende generalmente il prodotto della mungitura di una o più vacche, il latte vaccino. Altrimenti, se latte di altri animali, si parla di latte di capra, latte di bufala... 

In passato sono state attribuite al latte proprietà disintossicanti, grazie alla concezione che fosse un antidoto contro veleni e sostanze chimiche.

Ma la questione più importante è ... Quanto gelato si ricava da un litro di latte? Quasi un chilogrammo.

 

Taste presenta:

Prodotti ortofrutticoli

Torna su
ortofrutticoltùra / ortofruttikolˈtura/ o ortofrutticultùra
[comp. di orto (1), frutto e coltura ≈ 1940]
 
s. f.
♦ Coltivazione di ortaggi e frutta
♦ Che riguarda sia l'orticoltura che la frutticoltura: prodotti ortofrutticoli, mercato ortofrutticolo.
♦ Insieme degli ortaggi e della frutta.

E’ proprio il caso di dire che siamo alla frutta (e alla verdura)! Insieme degli alimenti vegetali, orticoli e frutticoli, e delle erbe, interi o in parti, come foglie, radici e frutti.

 

Taste Presenta:

Stampa

Torna su

 

stàmpa / ˈstampa/
[da stampare ≈ 1319]
 
A s. f.
♦ Particolare tecnica che permette di riprodurre uno scritto, un disegno e sim. in un numero illimitato di copie uguali, partendo da un'unica matrice: stampa tipografica, litografica, serigrafica, digitale; l'arte, l'invenzione della stampa; macchina da stampa;  (est.) insieme di concrete operazioni proprie di tale tecnica: iniziare, curare la stampa di un libro; andare in stampa; essere in corso di stampa; bozze, prove di stampa; dare un'opera alla stampa, alle stampe, farla pubblicare;  sala (da) stampa, reparto di uno stabilimento grafico in cui avviene la stampa (V. anche sign. B) CFR. -tipia

♦ Il complesso delle pubblicazioni giornalistiche: stampa quotidiana, periodica; la stampa cittadina, locale, nazionale, estera; la stampa di destra, di sinistra; stampa libera, indipendente, venduta, prezzolata | libertà di stampa, diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero per mezzo della stampa
♦ L'insieme dei giornalisti, dei pubblicisti e sim.: invitare la stampa; poltrone riservate alla stampa; i biglietti per la stampa; la tribuna della stampa; il tavolo della stampa; Associazione della stampa; circolo della stampa; i giudizi, i commenti, le critiche, le opinioni, della stampa.

 

Cosa sarebbe un cuoco alle prime armi senza un libro di cucina? Una persona sepolta in un mare di pentole! Che ci illustrino la preziosa tradizione alimentare di una regione italiana, come cucinare con i nostri bambini o come farlo in 5 minuti, poco importa. I libri sono importanti. Fondamentali, per fare una bella figura tra i fornelli. 

Leggete, leggete, leggete, cari amici! 

vìno / ˈvino/
[lat. vīnu(m), di orig. preindeur. ≈ 1158]
 
A s. m.
Bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione del mosto d'uva, per lo più in presenza di vinacce: vino rosso, bianco, rosé; vino da taglio, da pasto, da dessert; vino secco, asciutto, austero, dolce, abboccato, amabile; travasare, imbottare, imbottigliare il vino; bere un bicchiere di vino CFR. eno- | strada del vino, percorso segnalato tra vigneti pregiati e cantine vinicole, che ha anche lo scopo di valorizzare le altre risorse del territorio (parchi naturali, artigianato, gastronomia, musei ecc.)

Il “nettare degli dei per gli antichi romani”. E non solo per loro. Il vino è una bevanda alcolica che si ottiene dalla fermentazione del mosto d'uva. Bianco, rosso o rosato, frizzante, amabile o secco ... troppe le varietà ... l'importante è non esagerare!

 

Taste Presenta:

Sale, Pepe e Spezie

Torna su

sàle / ˈsale/

[lat. săle(m), di orig. indeur. ≈ 1233]
 
s. m.
♦ Composto ottenuto per combinazione di un acido con una base CFR. alo-;  sale comune, sale da cucina, costituito da cloruro sodico, contenuto in quantità enormi nell'acqua del mare e in altre acque, diffuso nel sottosuolo come salgemma, usato per fabbricare tutti i composti del sodio, per condire vivande, nella conservazione delle pelli e degli alimenti, nell'industria dei coloranti e sim.; sale idrato, legato con una o più molecole d'acqua; sale marino, cloruro di sodio derivante dall'evaporazione dell'acqua del mare a opera del calore del sole in saline; 
♦ Correntemente, cloruro di sodio


pépe / ˈpepe/ o pévere
[lat. pĭper, dal gr. péperi, di orig. orient. ≈ 1262]
 
s. m.
♦ Arbusto rampicante delle Piperacee con foglie ovate e coriacee, infiorescenza a spiga e frutti dai quali si ricava la spezie omonima (Piper nigrum)
♦ Spezie dal caratteristico sapore piccante, ricavata dalla pianta omonima: pepe in grani; pepe macinato; condire con olio, sale e pepe; pepe nero, costituito dai piccolissimi frutti immaturi ed essiccati del Piper nigrum; pepe bianco, ottenuto dai semi maturi, liberati dal pericarpio, del Piper nigrum 
♦ (est.) Sostanza aromatica di sapore molto piccante; pepe di Caienna, paprica; pepe di Giamaica, pimento; falso pepe, pepe del Perù, schino


spèzia / ˈspɛttsja/ 
[vc. dotta, dal lat. tardo spĕcie(m) ‘spezie, droga’, nel classico ‘specie’. V. specie ≈ 1266]

s. f.
♦ (spec. al pl.) droga, aroma usati in cucina e, un tempo, in farmacia, come pepe, cannella, noce moscata, chiodi di garofano, zafferano e sim.: il commercio delle spezie; comprami un po' di spezie dal droghiere.

Il gusto della buona tavola. Il tocco esotico. L’accento del palato. Sono tante le idee quando si pensa al sale, al pepe e alle spezie. Soprattutto per insaporire i nostri piatti o rimediare, mascherando il sapore, a qualche piccolo danno tra i fornelli! Eccome se ci sono utili le spezie!
 

Taste Presenta:

tool /ingl.  tuːl/

[vc. ingl., propr. ‘strumento, utensile’ ≈ 1984]
 
s. m. inv.
(inform.) utelsile dedicato all'esecuzione di una specifica operazione

Elettrodomestici, stoviglie, utensili ... chi più ne ha ne metta! Alleati formidabili di ogni cuoco, dallo chef al marmiton alle prime armi. Ratatouille docet!

 

Taste presenta:

FRESCOINTERNO 22ITALIQALA MARZOCCOMARIO LUCA GIUSTIPASQUINI MARINO | RATAFIA' FIRENZEREGALPACKTABLECLOTHS.IT 

 

 

 

 

 

Per le Illustrazioni si ringrazia Marta Stauloperchehosemprefame.tumblr.com.