Pitti Immagine presenta

Florence Calling: Raf Simons

Stazione Leopolda

In occasione di Pitti Immagine Uomo 90 (Firenze, 14-17 giugno 2016), la sera di giovedì 16 giugno, Pitti Immagine presenta FLORENCE CALLING: RAF SIMONS, un evento che celebra il ritorno a Firenze di uno dei grandi innovatori della moda contemporanea. 
 
Firenze ha un posto speciale nel mio cuore – dice Raf Simons – nel corso degli anni sono tornato regolarmente per presentare il mio lavoro, o per collaborare a progetti che rispecchiassero la mia visione personale. Sono entusiasta di essere di nuovo a Firenze questa stagione, per presentare la mia collezione P/E 2017 e un progetto speciale che realizzerò proprio per Pitti”.
 
“Siamo felici e orgogliosi del ritorno di Raf Simons a Firenze”, dice Lapo Cianchi, direttore comunicazione ed eventi di Pitti Immagine. “Simons è stato protagonista di alcuni degli eventi più belli realizzati in occasione di Pitti Immagine Uomo: la mostra “Il Quarto Sesso. Il territorio estremo dell’adolescenza” (2003), che lui curò insieme a Francesco Bonami; il fashion show, la video installazione e il libro prodotti e presentati per festeggiare i primi dieci anni del suo marchio (2005), fino alla sfilata di Jil Sander (2010), di cui al tempo era creative director. Ci piace pensare che Raf Simons trovi a Firenze il contesto e l’occasione ideali per fare il punto sul suo progetto professionale e umano, per trovare energia e ispirazione in vista degli impegni futuri”.


“Ma c’è un elemento emotivo ancora più potente – continua Cianchi: è un’annotazione molto personale, ma penso che lui colga, come forse nessun altro nella moda, lo spirito inquieto della giovinezza, le sue luci e i suoi suoni, ma anche la nostalgia della giovinezza, che è accettazione vitale, positiva, della maturità. Ed è per questo che riesce a riproporre il mito della giovinezza in forme sempre nuove”. 

Credit: Willy Vanderperre