Pitti Immagine Uomo 90
P1tt1 Lucky Numb3r5

I numeri di Pitti Immagine Uomo 90
Marchi / Aziende
1.219 i marchi / collezioni a questa edizione
dei quali 536 provenienti dall’estero (il 44% del totale)   
 
Superficie espositiva
60.000 metri quadrati 
 
Sezioni: 
15 le tappe in cui si articola il percorso dentro la moda uomo
_ Pitti Uomo, Make, Pop Up Stores, Eye Pop, Fashion At Work
_ Futuro Maschile, Touch!, l’Altro Uomo, Born in the USA, Unconventional, Open, The Latest Fashion Buzz
_ I Play, Urban Panorama, My Factory
 
Buyer / visitatori
30.000 i visitatori in totale del salone
oltre 20.000 i compratori all’ultima edizione estiva
dei quali 8.200 i buyer (41% del totale) dall’estero 

I principali mercati esteri di riferimento: 
Germania, Giappone, Spagna, Gran Bretagna, Francia, Olanda, Turchia, Cina, Svizzera, Stati Uniti, Corea del Sud, Belgio, Austria, Russia, Svezia, Portogallo, Grecia, Danimarca, Norvegia e Hong Kong.

PITTI LUCKY NUMBERS, il tema di questa edizione
Con il tema Pitti Lucky Numbers, Pitti Immagine scommette sui numeri: sulle loro qualità estetiche, grafiche, simboliche, nella moda e oltre la moda. Se i numeri circondano segretamente tutta la nostra vita, l’intera Fortezza da Basso sarà scenograficamente popolata da numeri. Pitti Immagine li svelerà con il consueto sguardo ironico a Pitti Lucky Numbers, con un set design a cura di Oliviero Baldini.
Legati al tema generale anche una serie di progetti in Fortezza: Rolling Stone con “Wall of Fame” realizzerà una grande parete con i 90 numeri della Smorfia Napoletana interpretati dalla street artist Laurina Paperina; il magazine Undici con “L’Epica dei Numeri” darà vita a 11 sculture XL dedicate alle maglie dei giocatori che hanno fatto la storia del calcio; e ancora, la rivista Studio con 4X4= 2016 inviterà 4 giornalisti di moda a esprimersi sul concetto di “new classic”: queste voci confluiranno in un’installazione in grande formato realizzata da 4 giovani artisti italiani.
Il nuovo digital art project che accompagna la campagna pubblicitaria dei saloni di Pitti Immagine interpreta il tema Pitti Lucky Numbers attraverso la tecnica del motion design. Con la direzione creativa di Sergio Pappalettera, la regia di Ced Pakusevskij, la fotografia di Toni Thorimbert, la produzione di HI Production e la supervisione di Max Brun.