INTERVISTE ESPOSITORI PITTI FILATI 85

Paolo Todisco, Amministratore Delegato Zegna Baruffa Lane Borgosesia:
Un’edizione sicuramente positiva. I mercati europei sono stati tutti molto presenti, insieme al mercato giapponese. Avevamo un ottimo calendario di appuntamenti e abbiamo lavorato molto bene. In generale, ho visto una qualità ancora superiore nelle proposte, segno tangibile dell’impegno di tutte le aziende. Pitti Filati è la fiera del Made in Italy e cresce sempre più in termini di ricerca e innovazione.

Chiara Bianchi Maiocchi, Presidente Lanecardate:
Non si può prescindere da Pitti Filati! L’edizione dedicata ai filati invernali è fondamentale: in stand abbiamo registrato un’ottima affluenza, avevamo preso molti appuntamenti. I clienti sono sempre più esigenti e anticipare è importante. C’è una ricerca continua, le stagioni si allungano e la manifestazione è sempre più una realtà consolidata, in grado di supportare la creatività dei su tutti i fronti, offrendo stimoli e innovazione. Bellissimo il party di Feel the Yarn alle Serre Torrigiani.

Raffaella Pinori, titolare Pinori Filati:
Pitti Filati è una fiera dinamica, a ogni edizione offre un calendario di iniziative e progetti interessanti come il nuovo spazio Sustainable, davvero ben fatto. In generale ho notato un piacevole ritorno ai filati fantasia, una rinnovata voglia di colore e di proposte originali. Sono contenta del movimento registrato presso il nostro stand, abbiamo avuto una bella affluenza soprattutto da parte di designer russi e asiatici.

Romina Marchese, funzionario Alpaca del Perù:
È la nostra quinta edizione e sono davvero soddisfatta! Abbiamo un designer italiano con il quale abbiamo creato collezioni estive con combinazioni di alpaca e seta o lino molto apprezzate: in questo modo abbiamo dimostrato la versatilità dell’alpaca e finalmente abbiamo fidelizzato una vasta gamma di clienti. Il nostro target in fiera è stato sia italiano che internazionale, con in prima linea i mercati europei e americani.

Alessandro Bastagli, Presidente Lineapiù Italia:

Una bella atmosfera e un’edizione in linea con i numeri dello scorso anno. Sono soddisfatto.

Davide Barbieri direttore commerciale Shima Seiki Italia:
Pitti Filati è un appuntamento di riferimento sia per il mercato italiano che internazionale, incarnando un momento di incontro con i clienti e un’occasione per farsi conoscere. Partendo dalla moda abbiamo ampliato il nostro range approdando al settore medicale, l’arredamento, lo sport e l’automotive: ritengo importante stimolare continuamente i clienti, mostrando nuovi processi produttivi. La fiera rappresenta un’occasione importantissima di visibilità a tutti i livelli.

Martina Pini, titolare Maglificio Pini:
Un’edizione fantastica! Siamo tornati a Pitti Filati dopo qualche anno e non ci aspettavamo un riscontro di questa portata. Abbiamo notato una presenza internazionale ancora più rilevante e registrato molti nuovi contatti interessanti.

Antonella Boari, responsabile laboratorio tessitura Comunità San Patrignano:
Un’edizione davvero positiva. Abbiamo incontrato clienti interessati e preparatissimi, molto concreti. Pitti Filati è un importante momento di riconferma delle potenzialità della collezione, un’occasione di contatto con i nostri fornitori e un’opportunità per trovare nuovi clienti. La qualità è sempre di altissima e gli spunti dallo Spazio Ricerca sempre stimolanti. A questa edizione ho notato un’affluenza ancora più internazionale.

Filippo Bracci, titolare Feel Blue:

Una grande occasione di visibilità e di contatti, sia nei confronti dei fornitori che per ampliare la rete clienti. A questa edizione abbiamo registrato un’ottima affluenza, ancora più internazionale, e potuto apprezzare l’ampliamento degli spazi al piano inferiore del Padiglione Centrale a favore della sezione Customeasy, davvero accogliente. Organizzazione efficiente come sempre.

Roberta Pecci, titolare Pecci Filati:

Pitti Filati è l’unica vera fiera del settore. Abbiamo registrato un’ottima affluenza e un segnale positivo di ricezione della collezione, basata su materie prime innovative, attenzione alla sostenibilità e colori accesi. Le aree dedicate ai trend sono aumentate a migliorate: mi riferisco alle sezioni Customeasy, Sustainable e Spazio Ricerca, davvero originali e ben fatte.

Federico Gualtieri, titolare Filpucci:
Un’edizione in linea con le nostre aspettative, sono molto soddisfatto!

Massimo Marchi, titolare Marchi & Fildi:

Pitti Filati è la fiera di riferimento per il tutto mondo della maglieria, forte di un’ottima qualità e un’affluenza indubbiamente internazionale.

Stefano Borsini, titolare Manifattura Igea:
Un’edizione estremamente piacevole. Grande affluenza internazionale, in particolare da parte di aziende russe, americane, cinesi e giapponesi. Ho apprezzato molto questa puntata di Feel the Yarn, e il nuovo progetto Sustainable, mi auguro che rappresenti l’inizio di un nuovo percorso. Lo Spazio Ricerca è sempre originale e davvero stimolante.

Masaki Sato, Presidente Sato Seni:
Partecipo a Pitti Filati da tredici anni! E’ indubbiamente la migliore fiera del settore: qui i clienti sono attenti alla qualità, alla composizione del filato e non solo al prezzo. Il pubblico riesce a comprendere la particolarità dei nostri filati, femminili e fuori dal comune. A questa edizione sono rimasto molto soddisfatto, abbiamo registrato una grande presenza internazionale in particolare di designer francesi, italiani e inglesi. Per noi Pitti Filati si conferma un appuntamento fondamentale.