Pitti Immagine e Futuretaste presentano

Il profumo del futuro

Che odore avrà il futuro? 4 talk show sugli scenari prossimi dell’olfatto e del gusto

Stazione Leopolda

 Che odore avrà il futuro? Abbiamo tutti lo stesso naso? Nel mondo apprezziamo tutti allo stesso modo gli stessi odori? E come cambiano nel tempo le nostre sensazioni?

Sono solo alcuni degli interrogativi a cui i quattro talk show de IL PROFUMO DEL FUTURO cercheranno di dare risposta.
 
Per due giornate – il pomeriggio di venerdì 11 e la mattina di sabato 12 settembre – esperti e personalità italiane e internazionali del mondo della profumeria di qualità, dell’eno-gastronomia, della moda, del design e della comunicazione si confronteranno su questo ampio panorama di tematiche che si articolerà in quattro talk show, integrati da immagini e materiali di una ricerca che Futuretaste, la società di analisi e consulenza specializzata nel campo del lifestyle, ha realizzato con il contributo di Givaudan, la grande azienda francese leader mondiale nella produzione e commercializzazione di componenti per essenze e aromi del settore alimentare, della cosmetica e delle fragranze.
 
VENERDÌ 11 SETTEMBRE, ORE 16.30-19.00 
 
01: Scenari storico-economici di costume e cicli dei profumi
L’evoluzione del profumo riletta attraverso l’analisi dei seguenti scenari: epoca storica di riferimento, individuazione del profumo “icona” del momento, pubblicità.
Presentazione di Maurizio Volpi - global head marketing and consumer market research di Givaudan
Intervengono:
Fabrizio Caprara – amministratore delegato di Saatchi&Saatchi Italia
Marco Pallanti – enologo e presidente del Consorzio Chianti Classico
Patrizia Calefato – semiologa, docente di analisi socioantropologica del prodotto di moda all’Università degli Studi di Bari
Eugenio Alphandery – direttore e contitolare dell’Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella
 
02: Miti e realtà dei naturali
Naturale non è sempre sinonimo di qualità. Un odore estratto da un prodotto biologico non è detto che sia costantemente migliore rispetto a uno derivante da uno non biologico.
Presentazione di Maurizio Volpi - global head marketing and consumer market research di Givaudan
Intervengono:
Silvio Ursini – executive Vice President Bulgari Hotels  e ideatore progetto “Obikà”
Laura Tonatto – creatrice di profumi
Alessandro Sgaravatti – produttore di vini naturali del Castello di Lispida
James Heeley – designer e creatore di essenze
 
Sabato 12 settembre, ore 11.00-13.00
 
03: Sentire le bevande e bere i profumi
Un gioco di sinestesie che mira a sollecitare l’integrazione sensoriale nell’approccio ai profumi: non si beve solo con la bocca ma anche con il naso …
Presentazione di Maurizio Volpi - global head marketing and consumer market research di Givaudan
Intervengono:
Giuliana Cesari – titolare azienda vinicola “Umberto Cesari” di Castel San Pietro (BO)
Felice Limosani – artista multimediale 
Teo Musso - Birrificio Baladin di Tiozzo (CN), produttore di birra  e creatore di un chinotto naturale
Lorenzo Villoresi - creatore di profumi
 
04: L’odore del mondo: globalizzazione o glocalizzazione?
Un viaggio attraverso la geografia olfattiva del profumo, che cambia a seconda della cultura, del clima e del terroir dei Paesi in cui viene utilizzato.
Presentazione di Maurizio Volpi - global head marketing and consumer market research di Givaudan
Intervengono:
Paola Navone –  architetto e designer
Anna Barbara – architetto, progetta e si occupa di progettazione sensoriale
Bob Noto – fotografo e art director, autore di una mostra sul disgusto “ alimentare “ 
Enrico Buccella - creatore di profumi
Marcella Bartoletti - Fragrance & Fragrance Issues Director di Unilever
 
Le quattro sessioni saranno coordinate da Davide Paolini e accompagnate da test di fragranze appositamente create per tradurre in una concreta esperienza olfattiva i temi e le tendenze discussi dai relatori.
 
Realizzato con la consulenza di Futuretaste, IL PROFUMO DEL FUTURO è rivolto a chi lavora, sia a livello industriale sia artigianale, nel vasto mondo che riguarda la dimensione più impalpabile dei sensi: creatori di essenze per il corpo e accessori profumati per la casa, di cibi, vini e bevande, i negozi e la distribuzione, gli stilisti e le griffe di moda che contribuiscono a estendere e innovare le frontiere del gusto e dello stile di vita contemporaneo.
Per tutti loro, così come per chiunque è impegnato a vario titolo in questi settori di attività, è fondamentale conoscere le attitudini e gli orientamenti dei consumatori di tutto mondo. L’olfatto è tra i sensi quello forse più legato alla dimensione della memoria: esiste però una memoria del futuro che - tra psicologia, antropologia, storia e riferimenti alla contemporaneità – il forum ad Alcatraz/Stazione Leopolda cercherà di indagare, discutendo di argomenti che interesseranno non soltanto gli addetti a lavori ma anche il pubblico più ampio. 
 
Ed è questo del resto uno degli obiettivi di Pitti Immagine per Fragranze, una manifestazione che vuole sottolineare le grandi tradizioni e il ruolo propositivo di Firenze nella cultura creativa e contemporanea del profumo. Il Profumo del Futuro fa parte infatti di Fragranze in Città, il programma di eventi e incontri dedicati a produttori e distributori di profumi ed essenze, ai nasi eccellenti, ai professionisti e ai semplici curiosi dei nuovi stili di vita che si svolge a Firenze in occasione di Fragranze (Stazione Leopolda, 11-13 settembre 2009), il salone sulla profumeria artistica e la nuova cultura olfattiva.
 
 
Futuretaste è una società di ricerca sociocomportamentale attiva nello studio degli scenari futuri in diversi settori. Futuretaste agisce come collettore delle più sofisticate e complete ricerche del mondo e le rende disponibili al pubblico attraverso l’organizzazione di una serie di Forum. 
In questo modo gli studi diventano la base per riflessioni di esperti dei diversi settori rappresentando uno stimolo alla ricerca e sviluppo delle aziende e delle istituzioni.
Oltre a Futuretaste®, realizzato a Parma con il patrocinio di Fiere di Parma e del Comune, a Il Profumo del Futuro ideato e realizzato per Pitti, verranno prossimamente presentati gli ultimi studi compiuti relativi a  Futurewine®, Futurebar®, Futurestaurant®.
 
 
SPECIAL THANKS AL FEDRIGONI GROUP 
Al “Profumo del Futuro” partecipa anche il Gruppo Fedrigoni, che regalerà a tutti i partecipanti al forum il nuovo quaderno “Docking” della linea FABRIANO BOUTIQUE, la nuova serie di quaderni pensati per i meeting o i temi specifici, sottili ed eleganti con carta vergata, che possono espandersi e rilegarsi assieme.