Super 12: i commenti dei buyer

Nathalie Zamet, head of the trend department di GALERIES LAFAYETTE & BHV/Marais (Francia): 
“Un salone dall’atmosfera subito coinvolgente: mi sono piaciuti il layout e le dimensioni, il format facilmente visitabile che agevola l’approfondimento delle collezioni. Una selezione di ricerca unita alla possibilità di vedere assieme le due categorie di abbigliamento e accessori, davvero un valore aggiunto. Siamo sempre più concentrati sulla moda sostenibile e ho individuato diversi brand che lavorano con questo approccio. E poi una serie di giovani brand italiani: collezioni creative di cui vorrei una selezione ancora più ampia”.

Tahlia Aycan, senior buyer Beymen (Turchia): 
"Una bellissima atmosfera che rispecchiava in pieno lo spirito della stagione estiva. La location è fantastica, proprio nel cuore di Milano: via Tortona è un must per tutti noi buyer. Collaboriamo da tempo con alcuni brand presenti a Super, è bello avere l’occasione di incontrarsi di persona. Molto interessanti le aree dedicate agli scenari emergenti del fashion.” 
 
Massimiliano De Marianis, womenswear buyer di FOLLI FOLLIE (Italia):
“Il nuovo format di Super mi è piaciuto molto: un percorso funzionale e intuitivo, facilmente fruibile. Molto internazionale la selezione dei brand: credo che questa sia oggi la caratteristica necessaria in un salone,  fondamentale per permettere ai buyer un lavoro di ricerca. Pitti Immagine è una garanzia: a Super ho visto brand che mi hanno colpito, soprattutto nelle aree dedicate ai designer emergenti, contatti che sicuramente approfondiremo”.

Elise Shnaiderman, fondatrice di NUMERO 13 – Tel Aviv (Israele):
“E’ la mia prima volta a Super, un salone con un layout molto curato e un approccio design divertente, diverso dagli altri. Lo spazio è contenuto, un format ideale per il lavoro delbuyer: scoprire al meglio le collezioni, vederle una prima volta e poi tornare ad approfondirle. La selezione è sofisticata e propone stili adatti alle esigenze delle diverse tipologie di store. Nel mio caso ho trovato tanti nomi interessanti e brand nuovi con i quali ho già avviato contatti di business”.

Yousef Anaya, sales manager women’s wear di GALERIES LAFAYETTE DUBAI (Emirati Arabi):
“Super ha un approccio molto creativo e un layout dal design ricercatissimo. Ho trovato una selezione di collezioni davvero interessante e ricca di spunti, con brand e nomi nuovi, e tanto colore nelle creazioni per la prossima stagione estiva. E poi ho individuato una serie di brand che terrò in considerazione per la proposta dei nostri store”.
 
Patricia de Salas e Beatriz Mezquíriz, fondatrici di PEZ - Madrid (Spagna):
“Il format di Super funziona, il salone ha un percorso e dimensioni ideali per i compratori e ci è piaciuto molto il suo layout, colorato e flashy. Abbiamo trovato assolutamente interessanti le aree dedicate ai designer emergenti, tra Super Talents e nuovi scenari della moda”.

 

Nancy Pan, buying & merchandising department di MIA FRINGE - Shanghai (Cina):
“Un’atmosfera creativa e friendly, con una location strategica rispetto alle altre realtà della moda. Il salone è molto ben organizzato e la selezione dei brand curata: mi ha permesso di trovare diverse collezioni interessanti, con alcune delle quali inizierò a lavorare. Importante anche il focus sui designer emergenti, con collezioni di cui ho apprezzato i riferimenti al mondo vintage”.