Tutti la cercano, tutti la vogliono: la pasta madre

Taste Ring Area - Stazione Leopolda

Il mondo della pasta madre o lievito naturale fino a qualche anno fa era  sconosciuto ai più, anche ad alcuni degli addetti ai lavori. Il consumo fast aveva fatto dimenticare il lievitare lento del pane di casa. Poi qualcosa è cambiato e il verbo, tra l’altro grazie al web, si è diffuso tra le mura domestiche, dove crescono gli adepti di questa filosofia di panificazione. Ma l’attenzione sulla lievitazione non si è rivolta solo nei confronti del pane,  anche la domanda di pizza e dolci ne è stata coinvolta, portando ad un'evoluzione che ha portato cambiamenti nell'utilizzo delle farine necessarie per le produzioni. Capiamo con i diretti interessati come si sono modificati i consumi e le lavorazioni e, soprattutto, se c’è davvero così tanta differenza tra utilizzare la pasta madre o altri tipi di lievito.

 
Intervengono: 
Renato Bosco, Saporè di San Martino Buon Albergo  (VR)
Lucca Cantarin, Pasticceria Marisa di San Giorgio delle Pertiche (PD)
Emanuele Lenti, Pregiata Forneria Lenti di Grottaglie (TA)
Ivan Rigon, Fresco Piada di Riccione (RN)
Piero Gabrieli, Direttore Marketing Molino Quaglia di Vighizzolo D’Este (PD)
Walter Rampazzo, Pizzeria Pedrocchino di Campodoro (PD)
Pierluigi Roscioli, Forno Roscioli di Roma
Riccardo Astolfi, Organizzatore del Pasta Madre Day e creatore sito www.pastamadre.net