Ermanno Scervino a Pitti Immagine Uomo N 67

Musica e glamour all'insegna dello sport-chic italiano

Stazione Leopolda

 

La Stazione Leopolda ospiterà delle scenografie di grande impatto, che faranno da sfondo a uno spettacolo di musica e glamour sport-chic firmato Ermanno Scervino.
“Ho scelto di venire a presentare la mia collezione a Firenze al Pitti Uomo – dice Ermanno Scervino - per realizzare “Heaven Can Wait”: un evento eclatante, non una sfilata come quelle che realizzo di solito, ma uno spettacolo ancora più coinvolgente.
Trovo che la Stazione Leopolda sia il luogo ideale per il progetto che ho in mente. Si tratta di un allestimento molto scenografico, dove la musica sarà uno degli elementi fondamentali”. La passerella accoglierà un dj set incentrato sulla performance di Tasty Tim, istrionico personaggio che da anni anima le notti londinesi. I brani, di tutti i tempi con riferimenti agli anni ’80 e ai musical di Broadway, saranno riletti però con l’idea del futuro: “…perché i classici sono una fonte inesauribile di ispirazione e non perdono la loro bellezza quando vengono reinterpretati. Anzi, ne acquistano una nuova…”. Come scenografia ci saranno due monitor immensi, supertecnologici, come quelli dei concerti rock, su cui scorrerà un flusso continuo di immagini.
La filosofia che ispira le mie collezioni uomo – continua Scervino - è la stessa con cui disegno la donna: una moda molto avanzata, di ricerca anche nei materiali, ma al tempo stesso molto indossabile. Il mio uomo è sportivo, indossa montoni, giacche, cashmere, ma sempre capi portabili, perché per me l’abito deve prima di tutto donare. In passerella ci saranno ragazzi ma anche alcune top model, che indosseranno i capi di una nuova linea donna jeans couture: prezioso denim giapponese per creazioni con tagli e forme da grande sartoria. Insomma, uno spettacolo come visione totale del mio stile”.