Hood by Air.
è il Pitti Special Guest

Villa di Maiano

Hood By Air, marchio luxury creato da Shayne Oliver nel 2006 e basato a New York, sarà il Pitti Special Guest di gennaio. Hood By Air (HBA), già apprezzatissimo dagli addetti ai lavori per l’approccio sperimentale e di rottura delle sue collezioni, realizzerà un evento speciale nei giorni di Pitti Uomo.
 

“Fin dal loro primo evento a cui ho partecipato, due anni fa, sono rimasto colpito dal processo creativo sviluppato dal team di HBA – dice Lapo Cianchi, direttore comunicazione ed eventi di Pitti Immagine – e dal modo unico di fare di ogni collezione, peraltro curatissima in ogni dettaglio stilistico, un forte statement sui concetti di genere, classe sociale, potere e bellezza. La ricerca multidisciplinare, le radici ben ancorate nella underground culture e l’imprevedibilità di certe soluzioni si riflettono nei loro fashion show, dove performance, musica e prodotto si definiscono reciprocamente. Ci aspettiamo una bella chimica dal loro incontro con una città come Firenze”.

 

HOOD BY AIR.
Fondato dal direttore creativo Shayne Oliver nel 2006, Hood By Air nasce dall’incontro di un gruppo di artisti e creativi che lavorano nell’ambito della moda, della sperimentazione musicale, dell’image making e della visual performance. Identità di genere, classe sociale, potere e bellezza sono i temi su cui si concentra la riflessione di HBA, sfidando i canoni tradizionali e le categorie, e immaginando nuove strade per una soggettività fluidamente libera da vincoli. Con il suo lavoro Hood By Air esalta l’unicità dell’individuo attraverso l’esasperazione di dualismi quali originale-copia, uomo-macchina, arte e mercato. Del team di Hood By Air fanno parte: Shayne Oliver, direttore creativo e CEO; Leilah Weinraub, fashion director; Paul Cupo, style director; Akeem Smith, ambasciatore internazionale del brand; Ian Isiah e il casting director, Kevin Amato.