Pitti Bimbo 82: la parola ai buyer

PB82_Apartment_020
L’edizione n.82 di Pitti Immagine Bimbo (Firenze, 21-23 gennaio 2016), il salone di riferimento per il childrenswear globale, si è conclusa alla Fortezza da Basso lanciando un messaggio di fiducia ed energia per la moda junior italiana e internazionale.
 
Proprio per sondare il polso della manifestazione, abbiamo raccolto una serie di commenti su questa edizione di Pitti Bimbo. La parola ai buyer: 
 
Nagaoka Ryosuke, General Manager Childrenswear, Baby Items e Toys Isetan, Tokyo:
“È la mia prima volta a Pitti Bimbo. Mi hanno colpito subito la grande cura e l'originalità dell'allestimento dei vari stand: si capiscono subito l'identità dell'azienda e il messaggio che vuole comunicare ai propri clienti. La tendenza di questa stagione? La felicità! Si percepisce dai materiali, dai colori e gli accessori scelti: quello che le aziende vogliono esprimere è un messaggio positivo. Del resto, gli abiti soprattutto in Italia non rappresentano soltanto il mondo della moda ma un concetto più ampio di educazione e cultura. E' nel vostro DNA e in fiera tutto questo si respira pienamente. Le presentazioni sono molto fresche, e le sfilate sono state originali e divertenti.”
 
Wasim Al Sadat, Concession Manager e Senior Buyer Harvey Nichols Riyadh:
“La fiera è perfetta, non ha paragoni a livello internazionale. I brand ospitati nel Padiglione Centrale sono quelli con cui lavoriamo abitualmente e poter vedere le nuove collezioni in un unico momento rappresenta una grande opportunità. Quello che cerchiamo per i nostri department stores sono i luxury brands, di altissima qualità e con una grande reputazione internazionale, e come sempre Pitti Bimbo presenta i migliori. Ho notato sempre più attenzione per le collezioni dedicate alle bambine e molta ricerca negli accessori, mi piace il nuovo mood dei Pop Up Stores, sempre originali.”
 
Jennifer Grelier, buyer Yoya, New York:
“È stata la mia prima volta a Pitti Bimbo e…adoro questa fiera! Qui l’atmosfera non è solo business ma offre molti spunti originali e divertenti. La sfilata di Apartment è stata tra le più belle alla quale abbia mai partecipato, davvero emozionante. Il salone è grande ma di ottima leggibilità, ospita tantissimi brand interessanti di ricerca oltre alle maison più importanti della moda internazionale. Abbiamo due multibrand nel West Village di New York: una zona elegante che si contraddistingue per il design e l'arte. Caratteristiche che cerco anche per le nostre collezioni: di qualità ma con un occhio attento alla ricerca e alla sperimentazione. Le mie aspettative non sono state deluse!”

Nick Rayne, proprietario boutique Step2wo, Londra:
“Volete sapere a quante edizioni di Pitti Bimbo ho partecipato? Questa è la numero 57. Posso dire che la ritengo la fiera più importante a livello internazionale per il childrenswear di alto livello. L’aspetto che la rende così speciale è il suo target internazionale: la presenza dei migliori brand del childrenswear di lusso, e insieme interessanti nomi emergenti. Abbiamo sette boutique multibrand, a Londra e nelle isole britanniche, e i nostri clienti sono alla ricerca di qualcosa di speciale: collezioni dal design originale, dall’ottima vestibilità e dalla produzione di altissimo livello. A Pitti Bimbo troviamo sempre collezioni che rispondono a queste prerogative. Cosa posso aggiungere? Se sei un buyer del mondo della moda bimbo, questo è un appuntamento imperdibile.”
 
Cinzia Baldelli, ‎Head of Home, Media & Travel, Beauty and Kids presso la Rinascente Spa, Milano:

“Un’edizione molto interessante da ogni punto di vista! Tutti i brand che ho incontrato hanno confermato il ritorno di clienti stranieri alla ricerca di novità. KidzFizz è sicuramente una sezione tra le più importanti per chi è alla ricerca di novità, così come Apartment che accoglie proposte molto sofisticate. Le tendenze del prossimo autunno/inverno? Collezioni Sportswear oriented per il bimbo, molto pulite e funzionali con una presenza importante di felpe e T-shirt colorate e con stampe divertenti. Per la bimba, quasi tutte le collezioni presentano capi che riprendono i trend della donna: felpe, capi in eco pelliccia, parka, sneakers "gioiello", pantaloni stretch. Tra le novità, capi con entry price decisamente appetibili che hanno presentato quasi tutti i brand e la grande attenzione a tematiche sociali. Pitti Bimbo è una fiera molto più completa rispetto a tutte le altre a livello internazionale: c’è una perfetta armonia tra i grandi nomi del settore e le nuove offerte di nicchia e di ricerca.”