#PITTIFRIENDS #LITTLECHATS - KARINA VIGIER, FOUNDER DI KIDS MAGAZINE, BABY KIDS, KIDS ROOM E BÔME

Karina Vigier è la founder di quattro riviste: KiDS Magazine e BaBy KiDS, che si occupano di moda e della cura dei bambini; KiDS RooM, un nuovissimo magazine dedicato esclusivamente alle camerette dei bambini; e TeenS, che a maggio diventerà Bôme, una rivista di moda per la nuova generazione.
 
Dopo essersi trasferita a Copenaghen, in Danimarca, lo scorso novembre, per portare i suoi magazine nei paesi scandinavi, ci racconta un po’ di come sta passando questo periodo a casa, con le sue due figlie, Anoushka (19 anni) e Charlotte (14 anni).
 
Continui a lavorare? Se sì, come ti sei organizzata?
Assolutamente sì! Siamo un team di poche persone, quasi come una famiglia, e non possiamo permetterci di non rispettare le nostre tempistiche di pubblicazione. Nonostante la crisi sanitaria, abbiamo continuato a lavorare sui nostri progetti e sui prossimi numeri. A distanza, come abbiamo sempre fatto. Da Parigi, Nizza, Copenaghen, Londra ... il nostro team è ovunque, e lavoravamo via Skype o Zoom anche prima di questa assurda situazione.
 
Come organizzi le tue giornate?
Sono come una direttrice d'orchestra. Il mio ruolo è quello di distribuire le partiture a ciascun membro del mio team. Sono una workaholic: scrivo sia per riviste che sul mio blog, gestisco tutti i servizi fotografici, cerco nuovi marchi, seguo molte collaborazioni sui nostri social network, gestisco un certo numero di clienti in collaborazione con Luminita, la mia sales manager. E, naturalmente, lavoro anche a nuove strategie, nuovi progetti ... nuove, nuove, nuove idee.
 
Cosa preferisci del tuo lavoro?
Mi piacciono parole come incontro, creatività, vedere, scoprire, partecipare, persone. Metti tutto insieme ed ecco il risultato: la possibilità di incontrare persone belle e molto creative. Vedere crescere il loro marchio. Per partecipare tutti insieme a questa bella avventura umana.
 
Hai qualche consiglio su cosa fare per tenere alto l’umore?
Fare dei video su Tik Tok. Ho appena iniziato e non c’è un limite di età, sai, io ho più di 50 anni. È divertente, completamente regressivo e quasi da dare dipendenza.
Iscrivetevi! Ho bisogno di più like e più follower.
 
In questo momento, c’è qualcosa che preferisci indossare?
Non mi piacciono i jogger e il trend del loungewear non fa per me. Quindi, mi vesto normalmente, in maniera un po’ più semplice. Ma mia figlia continua a chiedermi: dove vai ... a una sfilata di moda? Divertente.
 
Quale messaggio positivo trai da questa situazione?
È un momento difficile senza precedenti. Ne soffriamo tutti e purtroppo non è finita. Ma è anche un periodo che ci consente di concentrarci di nuovo su ciò che è essenziale. La famiglia, il confronto, la condivisione, prendersi cura della propria famiglia e anche degli altri. Un po’ di empatia non ci fa certo male, giusto?
 
Qual è la prima cosa che vorresti fare quando finirà l’isolamento?
Vedere mio padre, che è lontano. Voglio davvero abbracciarlo e sentire i suoi baffi graffiarmi la guancia.
 
Hai degli account Instagram da consigliare, per occupare il tempo?
La mia famiglia è sempre stata estremamente importante per me. Questo è il motivo per cui seguo da vicino ciò che fa mia figlia @Pinkanoushka. Adoro il suo mondo e penso che abbia talento.

Quindi, posso solo consigliare il suo feed. Spero che la sua community cresca.