I dolci della tradizione

Provengono da ricette antiche e contengono tutto il rispetto dei sapori di una volta. Con un sapido pizzico di innovazione.

ANTICA TORRONERIA PIEMONTESE - L’Antica Torroneria Piemontese è figlia di una territorio affascinante e prolifico, le Langhe: un paesaggio meraviglioso dove i noccioleti trovano l’ambiente ideale per produrre la famosa nocciola “Tonda e Gentile” delle Langhe. Protagonista il torrone: i mastri torronai cuociono a bagnomaria una miscela di glucosio, zucchero e albume d’uovo o gelatina, le nocciole devono essere correttamente tostate. La stessa cura viene impiegata nella produzione del cioccolato Gianduja, delle Praline e dei Tartufi dolci: l’impasto di pasta di cacao, nocciole in pezzi e pasta di nocciola deve riposare per una notte intera prima di affrontare il resto del processo di lavorazione.


A. GIORDANO TORINO - Una tradizione di famiglia, una storia di dolcezza che inizia nel 1897 a Torino. Le ricette secolari del fondatore vengono da 45 anni portate avanti dalla famiglia Faletti: Mario, Luigina, insieme ai figli Marco e Laura, i quali proseguono oggi la preparazione dei prodotti tipici della tradizione torinese: preferiti ripieni di maraschino e ciliegia, tris nocciole, cremini, cioccolatini al liquore, gianduiotti, ma soprattutto le specialità lavorate a mano: i gianduiotti e le giacomette, ancora oggi impastati e spatolati a mano uno per uno. Una delizia per il palato anche le creme da spalmare: gianduia, nocciola, pistacchio e caffè e dal 2014 gli Alpinluce, i cioccolatini ripieni con il passito di Erbaluce di Caluso.
 
D.BARBERO 1883 - Occorre tornare indietro di ben cinque generazioni per risalire a Melchiorre Barbero, che nel lontano 1883, a Mombercelli d’Asti, chiese licenza di produrre “Torroni e Noasetti”. In questa storia spicca la figura di Davide Barbero che ingrandisce l’azienda e ne sviluppa l’attività. Autentiche ghiottonerie da intenditori sono i vari tipi di torrone della Barbero, con un’esaltazione massima del “Friabile Piemontese” che viene prodotto mantenendo la tradizionale ricetta Astigiana, che prevede un’altissima percentuale di nocciola Piemonte I.G.P. (51%) e miele millefiori selezionato. Nella storica sede nel cuore di Asti, la produzione si estende al “Gianduja”, tipico cioccolato del Piemonte, ai grissini Rubatà ricoperti di cioccolato, al torrone “Gran Cru” e alle leccornie dedicate alla Pasqua.
 
DOLCI PROMESSE…LA FALDACCHEA - Da Turi, in provincia di Bari, l’azienda fa rivivere la tradizione della Faldacchea, pregiato dolce di mandorla interamente ricoperto al cioccolato e dal sapore unico e inimitabile. Pregio di "Dolci Promesse" è quello di scegliere solo prodotti di qualità garantendo la freschezza e genuinità delle materie prime, esclusivamente Mandorle Pugliesi; tecnologia all’avanguardia e dedizione personale rendono i prodotti sani e gustosi, nel rispetto della tradizione alimentare che ci distingue in tutto il mondo. 
 
DOLCITERRE - DolciTerre è una piccola realtà artigianale di dolci tipici legati al proprio territorio, Grottaminarda in provincia di Avellino. Il progetto è nato nel 2010 dall’iniziativa di due giovani, riprendendo una tradizione di famiglia di oltre cento anni. Antonio e Francesco De Luca hanno compiuto una ricerca sul dolce tipico dell’Irpinia: il torrone, e in particolare il torrone al pan di spagna. Dalla selezione di materie prime di altissima qualità nascono prodotti con una base composta da tantissimo miele italiano, Sulla e Millefiori, cioccolato fondente belga, mandorle e nocciole scelte a mano. Prodotto di punta è l’”Irpino”, un torrone farcito di pan di spagna, imbevuto con liquore alle erbe e ricoperto al cioccolato: e il dolce “ufficiale” delle aree interne della Campania. Ora ci sono altri tre gusti farciti: “Espresso”, “Sorrento” e “Amalfi”, torroni e snack monoporzione che completano la gamma dei sapori tipici della Campania. 
 
L’ALBERO DEL DOLCE - L’Albero del dolce produce cioccolato e dolciumi artigianali di alta pasticceria, espressione del territorio  della provincia di Cuneo, da antiche ricette e ingredienti di alta qualità. L'azienda è certificata  al 100% Made in Italy e dell’ Eccellenza Artigiana. I prodotti sono tutti rappresentativi dell’azienda e del territorio: Cuneesi con meringa, ispirati all’antica tradizione. I tartufi, con nocciole Piemonte I.G.P. Gli Amaretti morbidi di Carrù, fatti a mano. Le paste di meliga e le crostate di meliga, rigorosamente senza glutine. Il Noccioloso, con nocciole Piemonte I.G.P.
 
PASTICCERIA FILIPPI - Le storie belle sono quelle che iniziano bene e ogni giorno hanno qualcosa da raccontare e da condividere. L’azienda Filippi è una di queste storie, iniziata nel 1972, a Zanè (Vicenza) e da tre generazioni produce dolci a lievitazione Naturale, con utilizzo esclusivo di lievito madre e senza l’utilizzo di aromi e conservanti. Filippi inoltre è stata la prima in assoluto a proporre un Dolce Lievitato 100% Olio Extravergine d’Oliva (senza burro e derivati del latte), che si contraddistingue per leggerezza, alta digeribilità e un sapore molto equilibrato.
 
PASTICCERIA GIOTTO DAL CARCERE DI PADOVA - I panettoni più “ricercati” al mondo? Nascono in una pasticceria artigianale unica nel suo genere che si trova all’interno delle mura del Carcere di Padova, dove i detenuti impastano e sfornano panettoni, colombe e altre prelibatezze, guidati al lavoro dai maestri pasticceri di Officina Giotto. Prodotti di altissimo livello premiati negli anni dalla critica enogastronomica e che ormai sono richiestissimi da tutta Italia e ancor più dall’estero. Dolci che sono frutto di una grande manualità, utilizzo esclusivo di ingredienti naturali, senza nessun conservante, con un ciclo di lavorazione oltre le 72 ore, di cui 24 solo di lievitazione. 
 
PASTICCERIA CERNIGLIA - Nel 1972 Salvatore Cerniglia fonda il suo primo laboratorio di pasticceria a Piana degli Albanesi seguendone la tradizione particolarmente rinomata per i suoi cannoli ripieni di crema di ricotta. Nel moderno laboratorio, la prima e la seconda generazione Cerniglia preparano le specialità tradizionali siciliane, scegliendo con cura ciascun ingrediente e privilegiando quelli del territorio. Le mandorle, i pistacchi e la ricotta di pecora rappresentano la Sicilia e sono le protagoniste assolute dei prodotti Cerniglia. Recentemente Salvatore si è dedicato alla riscoperta di dolci dimenticati, attraverso una ricerca storica ed alimentare. Uno tra tutti il gattopardesco “Trionfo di gola”. Il focus della produzione artigianale è concentrato su: dolci di mandorla, frutta di martorana, cassata siciliana e cannoli.
 
PASTICCERIA FRACCARO - Fondato nel 1932 a Castelfranco Veneto, il panificio Fraccaro si è specializzato nella preparazione di dolci a lievitazione naturale: panettoni, focacce, pandori, colombe che impiegano il lievito madre. Le specialità sono il Panettone Antico, realizzato seguendo l’antica ricetta che utilizza esclusivamente lievito madre e ingredienti selezionati come l’uvetta australiana e i canditi tuttessenza; la Focaccia Veneta e la Colomba Classica. Da non dimenticare il panettone Tre Presidi, nato dalla collaborazione con Slow Food, in cui vengono utilizzati ben tre ingredienti dei Presidi : la vaniglia del Mananara, piccola riserva del Madagascar, poi gli agrumi del Gargano Igp, e per ultimo, il dattero egiziano dell’oasi di Siwa. Novità 2016, la Colomba farcita con crema al Prosecco Docg.