Pitti Immagine e Opificio delle Pietre Dure avviano una collaborazione per promuovere le proprie attività

Due eccellenze toscane, che lavorano su temi affini della bellezza e dell’arte, assieme per sviluppare sinergie e progetti comuni

A partire da questa edizione di Pitti Uomo, Pitti Immagine e Opificio delle Pietre Dure danno il via a una partnership che li vedrà coinvolti nel promuovere le proprie attività e le proprie mission, di istituzioni d’eccellenza fiorentine, entrambe orientate – ognuna con una sua specificità - alla valorizzazione del patrimonio artigianale, artistico e culturale della città e del territorio.  

 
Da una parte l’Opificio delle Pietre Dure, che nasconde sotto un nome antico una modernissima realtà, attiva nel campo della conservazione e del restauro del patrimonio artistico: una vera e propria “officina del restauro”, una delle più antiche e prestigiose istituzioni europee, oggi Istituto centrale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e punto di riferimento indiscusso per la ricerca scientifica applicata alla conservazione e al restauro. Dall’altra Pitti Immagine, azienda leader a livello internazionale nell’organizzazione di manifestazioni legate alla moda, ai nuovi stili di vita e alle espressioni più creative della cultura contemporanea. Entrambe condividono la Fortezza da Basso come fulcro delle proprie attività, un edificio dal valore storico e dalle caratteristiche uniche,  e hanno come valori affini quelli della tradizione artigianale, della valorizzazione della bellezza e una forte proiezione internazionale.
 
La storia di Pitti Immagine si è sempre intrecciata con quella di Firenze e delle sue istituzioni museali e culturali più prestigiose - afferma Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine e il nostro legame con le diverse discipline artistiche si è consolidato attraverso le attività e i progetti della Fondazione Pitti Discovery. Siamo molto onorati di dare corso a questa nuova collaborazione con l’Opificio delle Pietre Dure, per promuovere la sua attività d’eccellenza, la sua storia e il suo presente riconosciuti a livello mondiale, anche attraverso una manifestazione come Pitti Uomo e la sua vasta platea internazionale”.
 
La storia dell’O.P.D. – afferma Marco Ciatti, Soprintendente dell’Opificio delle Pietre Dure - è da secoli strettamente legata con quella della città di Firenze e la sua attività nel campo artistico e culturale. Per questo siamo lieti di collaborare con Pitti Immagine per questa iniziativa che ci consente di far conoscere al pubblico internazionale della moda l’attività di questo Istituto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Del resto le vicende della creatività nei campi dell’arte e della moda sono state sempre intrecciate, per cui auspichiamo una sempre maggiore sinergia tra questi due settori che rappresentano due eccellenze italiane.